QR code per la pagina originale

Microsoft, Surface economici contro gli iPad

Microsoft avrebbe pianificato il lancio di una serie di modelli low cost dei sui Surface per entrare in diretta competizione con gli iPad entry level.

,

Microsoft starebbe pianificando il debutto di una linea di tablet pc della famiglia Surface a “basso costo” per la seconda metà del 2018. L’obiettivo, secondo Bloomberg che ha condiviso l’indiscrezione, è quello di entrare in diretta concorrenza con le soluzioni low cost degli iPad di casa Apple. Secondo il rapporto, questi nuovi Surface non saranno solamente una versione economica degli attuali Surface Pro perché saranno prodotti completamente ripensati e riprogettatati.

Questi nuovi dispositivi della famiglia Surface disporranno di un display più piccolo da 10 pollici e si caratterizzeranno per un design molto più arrotondato e molto meno spigoloso di quello degli attuali Surface Pro. Inoltre, questi prodotti saranno dotati anche di una porta USB-C che oggi è presente solamente sui nuovissimi Surface Book 2. Il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno ai 400 dollari, più o meno come quello degli iPad entry level. Bloomberg afferma, inoltre, che i nuovi modelli saranno più leggeri del 20% rispetto agli attuali Surface Pro. Un design più ricercato e più rastremato che, però, avrà impatti negativi sulla batteria. L’autonomia, infatti, dovrebbe essere di ben 4 ore inferiore rispetto a quella degli attuali Surface Pro che offrono sulla carta 13,5 ore d’uso con una singola ricarica.

Intel fornirà sia i processori che le GPU. La società starebbe pianificando più modelli, incluse varianti con 64 e 128GB di memoria interna, anche con connettività LTE. Questi Surface di fascia bassa dovrebbero disporre anche dell’iconico kickstand che permette di tenere sollevato il dispositivo. Come sugli attuali dispositivi, questi nuovi prodotti non sarebbero venduti in abbinamento con la tastiera cover ed il pennino. Allo studio anche versioni a basso costo proprio di questi due accessori. Il sistema operativo sarebbe, ovviamente, Windows 10.

Non è la prima volta che Microsoft prova a proporre versioni economiche dei sui Surface. La società ci aveva, infatti, già provato alcuni anni fa, con scarsissimo successo, con i Surface RT e Surface 2, modelli sicuramente interessanti ma con lacune sia hardware che software. Più di recente, il gigante del software aveva lanciato il Surface 3 che, invece, aveva ottenuto un certo apprezzamento da parte dei suoi utenti.

Questi nuovi modelli sicuramente potrebbero interessare a studenti ed insegnanti che cercano buoni prodotti a prezzi competitivi. Difficile, comunque, che questi Surface possano davvero entrare in competizione con gli iPad visto che trattasi di prodotti completamente differenti. Tuttavia, se i prezzi saranno allineati, gli utenti potranno contare molto presto su di un’opzione alternativa per le loro necessità.

Fonte: Bloomberg