QR code per la pagina originale

Apple Watch monitorerà i sintomi del Parkinson

Grazie a una nuova API, Apple Watch sarà presto in grado di monitorare continuamente i sintomi del morbo di Parkinson, aiutando pazienti e medici.

,

Apple Watch sarà presto in grado di monitorare i sintomi del morbo di Parkinson, grazie a una nuova API annunciata in occasione della WWDC 2018 che potrebbe essere rivoluzionaria per coloro i quali soffrono di tale malattia.

La nuova API è denominata Movement Disorder API e fornirà agli sviluppatori di app che utilizzano ResearchKit la possibilità di offrire un monitoraggio continuo della malattia, per tutto il giorno, tramite un orologio Apple Watch. Per raggiungere tale e importante obiettivo, controllerà nello specifico due sintomi molto comuni del morbo di Parkinson tra cui tremori, indicati da tremiti rilevati dallo smartwatch, e la discinesia ovvero un effetto collaterale dei trattamenti per il Parkinson che provoca movimenti irrequieti e ondeggianti nei pazienti.

I ricercatori e gli sviluppatori saranno ora in grado di creare app che misurino e seguano tali movimenti. Il framework consente alle app di tenere traccia delle modifiche ai sintomi, in modo che un medico possa vedere se il paziente sta migliorando o peggiorando. Al momento, chi soffre del morbo di Parkinson viene sottoposto a dei test in una clinica per il monitoraggio di questi sintomi: grazie a tale tecnologia, medici e operatori sanitari potranno dunque avere un quadro più completo e chiaro sulle condizioni del paziente. Quest’ultimo, inoltre, potrà in totale autonomia mantenere un diario aggiornato di tutti quelli che sono i sintomi, oltre ad avere un grafico per tracciare in maniera accurata le variazioni nel tempo degli stessi.

Apple ha dichiarato di aver progettato la nuova API utilizzando i dati raccolti dai pazienti di Parkinson negli studi clinici interni. L’azienda californiana si dimostra ancora una volta particolarmente attenta alla salute: da quando ha annunciato ResearchKit nel marzo 2015, i ricercatori lo hanno utilizzato efficacemente per studi sulla qualità del sonno, sulle commozioni cerebrali, autismo, melanoma da epilessia, morbo di Parkinson, malattie cardiache, ictus e altro ancora.

L’API Movement Disorder sarà rilasciata agli sviluppatori con la seconda versione di watchOS 5. Non dovrebbe trascorrere molto tempo prima che debutti sul mercato un’app che la sfrutti.

Fonte: 9to5Mac • Immagine: bombuscreative | iStock