QR code per la pagina originale

I CD scompaiono dai negozi USA: è mania del vinile

Alcune catene statunitensi cominciano ad abbandonare la vendita dei CD, soppiantandoli con i vinili: ecco gli ultimi trend sui formati musicali in USA.

,

I CD cominciano a scomparire dai negozi a stelle e strisce, soppiantati dai vinili. È questa l’ultima tendenza che sta coinvolgendo gli Stati Uniti, concretizzata negli scorsi giorni da un’iniziativa di Best Buy, una delle più diffuse catene di commercio Oltreoceano. Così come annunciato qualche mese fa, il gruppo dal primo luglio ha rimosso tutti i compact disc dai propri scaffali, rimpolpando invece i cataloghi di 33 e 45 giri. Una scelta che non deriva unicamente dalla rinascita del solco, bensì dall’egemonia ormai incontrastabile dello streaming.

La catena, così come già accennato, aveva annunciato i propri piani qualche mese fa: dal primo luglio, Best Buy avrebbe dismesso la distribuzione dei CD, preferendo invece i vinili. E così è stato: da pochi giorni, i negozi del gruppo non accettano più nuove release nel formato ottico, mentre i dischi ancora disponibili saranno venduti sino a esaurimento delle scorte. La decisione deriverebbe innanzitutto dal calo della richiesta, considerato come la vendita di CD sia calata del 20-30% su base annua, così come dagli elevati costi di distribuzione. I CD vengono oggi proposti agli utenti per pochi dollari e, oltre all’invenduto, i listini non permettono di coprirne pienamente i costi.

Il calo del compact disc è dovuto all’ormai universalità dei formati digitali. Non solo alla digital delivery, comunque anch’essa in diminuzione nell’ultimo biennio, ma soprattutto alla supremazia dello streaming. L’unico formato fisico che regge è il vinile, con il ritorno trionfale segnato nell’ultimo biennio e vendite pari al 1990, con prezzi che ne permettono di giustificare una distribuzione proficua.

Va comunque sottolineato come altre catene a stelle e strisce, nonché concorrenti diretti di Best Buy, non abbiano scelto la stessa strada. Target e Walmart continuano a vendere CD senza troppi intoppi, sebbene confermino una diminuzione sensibile della richiesta. Non a caso, sul fronte della distribuzione musicale, questi due gruppi guadagnano molto più dalla vendita di iTunes Gift Card che da album su compact disc.

Fonte: Time • Immagine: Pexels