QR code per la pagina originale

Cerved Next: intervista a Pigro

Pigro impiega l'intelligenza artificiale per consentire alle aziende di offrire assistenza ai clienti tramite assistenti virtuali, in modo preciso e puntuale.

,

Le opportunità connesse alla nascita della cosiddetta Data Driven Economy, i nuovi scenari disegnati dalla Data Revolution. Questi i temi trattati nella giornata di ieri a Cerved Next, appuntamento milanese che ha visto andare in scena una fitta agenda di workshop e incontri su quanto concerne l’analisi dei dati e delle informazioni al servizio del business.

Tra le aree allestite per l’occasione anche lo Startup Lab, dove alcune nuove realtà professionali selezionate hanno messo in mostra le proprie soluzioni e tecnologie. Una di queste è Pigro, che proprio sfruttando la raccolta e l’elaborazione dei dati offre alle società uno strumento in grado di fornire assistenza precisa e puntuale ai propri clienti, in modo del tutto automatico, sotto forma di interfacce conversazionali (chat) in grado di dialogare in linguaggio naturale e in real time. Ad occuparsene è un assistente virtuale che prende vita grazie agli algoritmi dell’intelligenza artificiale. Ne abbiamo parlato con Nicolò Magnanini, CEO e Co-founder del team.

Cos’è Pigro e cosa offre?

Pigro offre assistenti virtuali per l’internal helpdesk e il customer service in grado di rispondere alle domande degli utenti e di aiutare gli operatori con le richieste più complesse. Opera attraverso una live chat e la sua peculiarità principale è quella di utilizzare i contenuti digitali messi a disposizione dall’azienda come knowledge base dell’intelligenza artificiale: manuali, siti Internet, schede prodotto, documentazione interna e regole di compliance. Tutti questi documenti vengono automaticamente trasformati per poter essere utilizzati dall’IA come knowledge base nella live chat col cliente.

Perché oggi siete a Cerved Next? In che modo coesistono customer service e analisi dei dati? Con quali finalità?

Siamo a Cerved Next per presentarci e raccogliere connessioni con le aziende. Per noi l’elaborazione dei dati, attraverso l’analisi testuale, serve ad alimentare l’intelligenza artificiale del nostro assistente. Forniamo anche analytics relative alle conversazioni, così da permettere alle aziende di tracciare ogni aspetto delle comunicazioni che hanno con i loro clienti. Si possono inoltre personalizzare in modo da adattarsi alle peculiarità di ogni business.

Immagine: Pigro