QR code per la pagina originale

Google Podcasts arriverà presto su Android Auto

L'applicazione Google Podcasts, lanciata di recente dal gruppo di Mountain View, presto offrirà il supporto ufficiale e completo per Android Auto.

,

A metà giugno il tanto atteso debutto ufficiale dell’applicazione: Google Podcasts è un software indirizzato a tutti coloro che sono alla ricerca di una soluzione completa, versatile e semplice da utilizzare per l’iscrizione ai programmi radiofonici e alle trasmissioni di tutto il mondo, con feature avanzate per gestire i download e lo streaming. Oggi un’indiscrezione che arriva da uno sviluppatore della comunità XDA Developers e che anticipa l’arrivo della compatibilità con Android Auto.

Una novità di certo gradita a chi trascorre molto tempo al volante, magari per gli spostamenti da casa all’ufficio e viceversa, così come quando ci si appresta a compiere un lungo viaggio verso la meta delle proprie vacanze. Alcuni utenti hanno già visto comparire l’icona relativa all’app nella schermata principale della piattaforma, ma il rollout non sembra ancora essere globale. Al momento il supporto non è ancora completo e mostra solo i comandi di base per il controllo della riproduzione, senza nemmeno la possibilità di passare da un podcast all’altro in modo immediato. Di seguito alcuni screenshot.

Alcuni screenshot mostrano in anteprima l'integrazione tra l'app Google Podcasts e la piattaforma Android Auto dedicata al mondo delle quattro ruote

Alcuni screenshot mostrano in anteprima l’integrazione tra l’app Google Podcasts e la piattaforma Android Auto dedicata al mondo delle quattro ruote (immagine: XDA Developers).

Tutto in fase work in progress, dunque, ma un annuncio ufficiale e una distribuzione su larga scala non dovrebbero essere poi così lontani. Con mosse e iniziative di questo tipo, Google potrà rendere sempre più completa e versatile la piattaforma Android Auto, che nonostante le ottime premesse e le numerose partnership fino ad oggi siglate con i produttori di veicoli in verità ancora stenta a decollare. Ovviamente, per poterne beneficiare sarà necessario aver scaricato e installato la versione più recente dell’applicazione da Play Store.

Fonte: XDA Developers • Via: 9to5Google