QR code per la pagina originale

WhatsApp annuncia nuovi strumenti per le aziende

WhatsApp Business permette di contattare un'azienda, dalla quale l'utente riceverà informazioni utili, assistenza sui prodotti e notifiche personalizzate.

,

WhatsApp Business, annunciata a settembre 2017, permette alle aziende di rimanere in contatto con i loro clienti. Dato che i messaggi sono considerati il modo più veloce per interagire con un’attività commerciale, Facebook ha implementato tre nuovi strumenti che permettono di comunicare con gli utenti in maniera più efficace.

Gli utenti possono innanzitutto chiedere informazioni utili (ad esempio la data di consegna di un prodotto o la carta di imbarco), fornendo il numero di telefono tramite sito web, applicazione o negozio online. È possibile anche iniziare una conversazione, cliccando sul pulsante specifico inserito nella pagina web o in un’inserzione di Facebook. In questo caso non è necessario avere il numero di telefono dell’azienda in rubrica. Infine, le aziende possono fornire assistenza in tempo reale su WhatsApp per rispondere a domande sui prodotti o per aiutare l’utente nella risoluzione di un problema.

Tutti i messaggi verranno ovviamente protetti dalla crittografia end-to-end e sarà sempre possibile bloccare un’azienda, come avviene per i contatti tradizionali. Le nuove funzionalità rappresentato per Facebook il primo tentativo di ottenere profitti dal servizio di messaggistica (WhatsApp non mostra banner ed è gratuito dall’inizio del 2016). Le API WhatsApp Business consentono alle aziende di inviare notifiche personalizzate non promozionali (ad esempio, la conferma di spedizione), pagando un somma fissa per ogni messaggio consegnato.

Le risposte alle domande degli utenti sono gratuite se inviate entro 24 ore dalla richiesta. Superata la scadenza, WhatsApp addebiterà un costo per ogni messaggio. I test sono stati avviati da diversi mesi e già numerose aziende, tra cui Uber, utilizzano le nuove funzionalità.

Una conversazione potrà essere avviata anche cliccando sulle inserzioni pubblicitarie pubblicate su Facebook. Si aprirà una chat su WhatsApp, in cui l’utente inserirà il messaggio. La funzionalità “click-to-message”, attualmente in test, sarà disponibile nelle prossime settimane e potrà essere implementata sul sito aziendale o nella pagina Facebook.

Video:Opera: le chat di WhatsApp, Messenger e Telegram