QR code per la pagina originale

AR: dieci nuovi smartphone compatibili con ARCore

Dieci nuovi modelli inclusi nell'elenco degli smartphone compatibili con la tecnologia ARCore di Google dedicata alla realtà aumentata e altri in arrivo.

,

Nota un tempo come Project Tango, la piattaforma di Google dedicata alla realtà aumentata è stata ribattezzata lo scorso anno ARCore. Incarna ogni iniziativa del gruppo legata alle tecnologie AR e oggi accoglie la compatibilità con dieci nuovi smartphone, che vanno ad aggiungersi alla lista di quelli già supportati in passato.

I modelli in questione sono Honor 10, Huawei Nova 3, Huawei P Smart+, Motorola Moto X4, Motorola Moto Z3, Nokia 8, Samsung Galaxy A6 (2018), Vivo NEX A, Vivo NEX S e Xiaomi Mi 8 SE. Da notare che nell’elenco è incluso il neonato di casa Motorola, quel Moto Z3 modulare svelato proprio nelle ore scorse. Stando alla redazione del sito Android Police in futuro saranno inclusi anche device non ancora svelati in via ufficiale come Pixel 3 and 3 XL, Xperia XZ3 e Nokia “Phoenix”.

Da bigG l’annuncio di miglioramenti che riguardano l’identificazione dei piani e il supporto a diverse risoluzioni per le immagini impiegate dalle app di realtà aumentata. Questo il changelog dell’applicazione ufficiale di ARCore distribuita dal gruppo di Mountain View sulla piattaforma Play Store, che proprio in questi giorni riceve l’aggiornamento alla nuova versione 1.4.

  • Supporto per messa a fuoco automatica della fotocamera passthrough;
  • velocità di rilevamento piano migliorata;
  • più risoluzioni delle immagini supportate per la visualizzazione a computer.

Il gruppo di Mountain View ha fino ad oggi dimostrato come la realtà aumentata possa tornare utile per attività legate all’ambito educativo, ma non solo, anche in campo professionale. Uno sforzo di lunga data, che ha preso il via parecchi anni fa con l’introduzione di un dispositivo indossabile particolare come Google Glass, la cui peculiarità era proprio quella di sovrapporre immagini e informazioni aggiuntive al campo visivo dell’utente. Oggi l’AR fa leva soprattutto sugli smartphone e sui tablet.

Video:Google Nest Hub