QR code per la pagina originale

Facebook, la funzione di incontri è in test

Al via i test interni sulla nuova funzione di Facebook dedicata agli incontri: non funzionerà come su Tinder, infatti non ci saranno gli swipe.

,

Facebook sta già testando la propria piattaforma di incontri in-app attraverso i propri dipendenti. La funzione, che renderà il social simile a Tinder e alle altre app di dating, non sarà tuttavia disponibile come app standalone ma come una sezione a parte all’interno dell’app principale di Facebook.

La fase di test è stata confermata dalla società di Mark Zuckerberg, che ha anche detto che la nuova funzione di appuntamenti sarà un servizio gratuito per tutti gli utenti e non includerà annunci pubblicitari. Screenshot pubblicati in anteprima dall’ingegnere Jane Manchun Wong mostrano che “Incontri su Facebook” offrirà la possibilità di incontrare nuove persone scegliendo tra cinque generi e pare che non sarà possibile scambiare due chiacchiere con i contatti con i quali si ha già un rapporto di amicizia sul social.

L’incursione di Facebook negli appuntamenti online sembra essere più utile per trovare relazioni serie piuttosto che rapide. Sembra che i partecipanti sbloccheranno anche gruppi o eventi all’interno della funzione, attivati per incoraggiare un’atmosfera maggiormente volta al dating. Diversamente da Tinder, non ci sarà alcun swipe: un iscritto potrà semplicemente mandare messaggi a un altro senza dover attendere che anche il destinatario sia d’accordo nell’instaurare un contatto, come avviene sulla famosa app di incontri di proprietà Match Group. Sembra inoltre che Facebook preveda di limitare il numero di persone verso le quali si può esprimere interesse per evitare comportamenti spam. Inoltre, chi bloccherà qualcuno sulla sezione di dating non bloccherà automaticamente quella persona anche sul Facebook tradizionale.

Secondo quanto reso noto, solo i membri di Facebook che hanno compiuto almeno 18 anni di età potranno utilizzare la funzione di dating su Facebook. Sarà online non appena si concluderà la fase di test presso i dipendenti dell’azienda, i quali non potranno comunque utilizzarla per instaurare relazioni con i colleghi.

Fonte: TechCrunch • Immagine: franckreporter | iStock