QR code per la pagina originale

Internet in vacanza, le mete più connesse

Internet è importante anche in vacanza; l'Osservatorio SosTariffe ha voluto studiare l'efficienza delle linee in alcune delle principali mete estive.

,

Smartphone, tablet e PC oggi si portano anche in vacanza e quindi è necessario poter disporre sempre di un punto d’accesso ad Internet. Questo è possibile grazie alla capillarità delle reti mobile degli operatori che permettono alle persone di poter accedere ad Internet quasi da ogni angolo del Paese. L’osservatorio SosTariffe ha voluto studiare i luoghi di villeggiatura italiani per scoprire le mete in cui connettersi ad Internet non è mai un problema.

Chi trascorrerà le ferie in Emilia Romagna può stare tranquillo. Tra le località balneari più richieste d’Italia, le meglio connesse al web sono proprio Rimini e Riccione. Viceversa, invece, a Villasimius o San Vito lo Capo ci potrebbero essere dei problemi di connettività. Per analizzare l’efficienza delle reti Internet mobili nelle destinazioni di mare più gettonate dell’estate 2018, l’Osservatorio ha condotto uno studio grazie a Open Signal Maps che ha permesso di esaminare in dettaglio la copertura 2G, 3G e 4G, la velocità di connessione e i tempi di latenza media dei quattro principali operatori italiani (TIM, Vodafone, H3g e Wind) nelle località estive più gettonate di quest’estate individuate dal report “Summer Vacation Value” di TripAdvisor.

Le mete analizzate da questo studio sono: l’isola d’Elba in Toscana, Ugento, Porto Cesareo e Vieste in Puglia, Rimini e Riccione in Emilia Romagna, Ischia in Campania, Ricadi in Calabria, e infine la siciliana San Vito lo Capo e la sarda Villasimius.

Rimini, la nota località balneare della riviera romagnola, conquista il podio nazionale per la velocità di download in 2G, 3G e 4G: in media tutti e quattro i provider raggiungono 25 Megabit per secondo (Mbps), indispensabili per consultare siti web aggiornati di frequente o scaricare in un istante anche pesanti file di testo o immagine. La navigazione può raggiungere picchi fino a 44,4 Mbps.

Anche i tempi di upload sono i più rapidi tra le mete estive prese in esame: oltre i 9 Mbps. In città è disponibile anche la tecnologia 4G o LTE, che consente di navigare a velocità superiore con tre provider su quattro. Con il 4G è possibile infatti il download a quasi 39 Mbps, ma con il provider migliore si arriva a superare i 57 Mbps.

La seconda destinazione vacanziera, che si distingue per l’eccellente servizio internet in mobilità, è la vicina Riccione: qui i device possono scaricare file in media con una velocità di 21 Mbps. La tecnologia 4G (offerta da tre provider su quattro) consente il download a 33,28 Mbps e l’operatore più efficiente raggiunge la velocità lampo di 46,38 Mbps. I tempi medi di upload invece sono di 9 Mbps.

Al terzo posto svetta la magnifica costiera amalfitana con Ischia: l’isola campana ha un buon rapporto con internet mobile e assicura una discreta navigazione in rete ai propri turisti, che tuttavia possono connettersi solo alla rete di tre operatori su quattro. I villeggianti (e residenti) ischitani scaricano file alla velocità di 18 Mbps. Anche Ischia è coperta da LTE e i tempi di download per chi ne usufruisce sono ancora più rapidi: circa 20,14 Mbps. I tempi di upload sono di 7,01 Megabit per secondo.

Agli ultimi posti per qualità della connessione, velocità e performance di rete troviamo l’estremo Sud e le isole, veri fanalini di coda della connettività italiana, almeno se si prendono in considerazione le località da questo studio. Ricadi, in Calabria ad esempio, fa rilevare performance di qualità della rete mobile non esaltanti. La località calabrese purtroppo è raggiunta da un solo operatore e non è coperta dal 4G. La splendida San Vito lo Capo, sul versante ovest della Sicilia, è mal coperta da internet mobile.

A San Vito lo Capo neanche l’ombra della tecnologia 4G. Un ritardo infrastrutturale che la accomuna alla Sardegna.

Video:Wind All Digital, nuova tariffa per Internet mobile