QR code per la pagina originale

Google Gboard crea emoji dai selfie

Nell'ultima versione di Gboard per Android e iOS è presente una funzionalità che permette di creare mini sticker a partire da un selfie, come nell'app Allo.

,

La nota tastiera virtuale di Google permette di inviare sticker personalizzati tramite Bitmoji, ma ora è disponibile una divertente alternativa. Dopo aver installato l’ultima versione di Gboard per Android e iOS, gli utenti potranno creare mini adesivi a partire da un selfie. La funzionalità sarà disponibile per tutti nel corso delle prossime ore.

I “selfie stickers” erano stati introdotti a maggio 2017 con l’app Allo, il cui sviluppo è stato abbandonato dall’azienda di Mountain View. Una simile feature è stata aggiunta ora alla tastiera Google, quindi può essere utilizzata in tutte le app di messaggistica (forse in futuro anche in Android Messaggi). La creazione dei mini avatar sfrutta una combinazione di machine learning, reti neurali e illustrazioni artistiche.

Il risultato finale è una emoji che tiene conto delle varie caratteristiche, come forma del viso, colore degli occhi, tonalità della pelle, stile dei capelli e eventuali baffi o barba. È possibile anche apportate modifiche manuali per ottenere una riproduzione digitale più accurata. In base all’avatar viene creato automaticamente uno sticker pack con 100 stili differenti da utilizzare in diverse occasioni.

Creazione mini sticker con Google Gboard.

Il procedimento è piuttosto semplice. Dopo aver toccato il pulsante emoji alla sinistra della barra spaziatrice si deve scegliere l’icona quadrata con la faccia sorridente nella parte inferiore. Con un tap sull’icona Mini (alla sinistra del pulsante +) viene avviata la creazione a partire dal selfie.

Video:Google Nest Hub