QR code per la pagina originale

IFA 2018: Acer OJO 500, visore Mixed Reality modulare

Acer annuncia OJO 500 all'IFA 2018: è il primo visore Windows per Mixed Reality e per realtà virtuale con design sganciabile, in arrivo a novembre.

,

Acer ha approfittato dell’IFA 2018 di Berlino per annunciare Acer OJO 500, il primo visore Windows per Mixed Reality e per realtà virtuale con design sganciabile e dotato di una tecnologia brevettata per la diffusione del suono e di un software per la regolazione della distanza interpupillare. Facile da configurare e unico nel suo genere, sarà disponibile in Europa a novembre al prezzo di partenza di 499 euro.

Acer OJO 500 si distingue dai concorrenti per un design più modulare con parti staccabili, in quanto sia l’obiettivo che la fascia per la testa possono essere completamente rimossi e puliti dopo ogni utilizzo. Disponibile con una cinghia rigida o morbida, con quest’ultima lavabile in lavatrice, il visore è pratico e confortevole; «Abbiamo migliorato l’esperienza dell’utente con innovative soluzioni audio e video, rendendo al contempo il visore più confortevole e facile che mai da usare», ha dichiarato Andrew Chuang, General Manager delle divisioni Presence Computing e IT Products Business di Acer.

Acer OJO 500 include anche una rotella interpupillare (IPD) integrata per regolare la distanza ideale tra il display e gli occhi delle persone. Ciò dovrebbe rendere le app e i giochi di realtà virtuale in Windows Mixed Reality un po’ più chiari e nitidi e, in generale, per garantire un’esperienza d’uso più piacevole. A bordo, 2 display LCD ad alta definizione con diagonale da 2,89 pollici e incernieratura anteriore con un ampio campo visivo di 100 gradi e una risoluzione di 2880×1440 pixel, che offrono una velocità di aggiornamento fino a 90 Hz per un’esperienza immersiva. Non manca un sistema audio integrato che elimina la necessità di utilizzare le cuffie o gli auricolari, composto da altoparlanti incorporati, un canale di diffusione acustica brevettato e un array di microfoni integrato.

Dotato di un sistema per il tracciamento dei movimenti di tipo inside-out, il visore è facile da configurare: non richiede l’installazione di rilevatori nei locali, dato che l’unica fotocamera necessaria a rilevare i movimenti è implementata sul visore stesso. Collegando il device a un PC predisposto per Windows Mixed Reality, si andrà a installare automaticamente il software richiesto. L’intero processo di installazione e configurazione richiede circa dieci minuti.

Come parte della famiglia Windows Mixed Reality, Acer OJO 500 dispone al momento di più di 2.500 giochi e applicazioni, reperibili sulle piattaforme Steam VR e Microsoft Store, e per essere utilizzato ha bisogno di un PC Windows compatibile. Da novembre, sarà disponibile in una versione che include due controller di movimento Bluetooth che si sincronizzano direttamente con il visore.