QR code per la pagina originale

Enel X continua la e-Mobility Revolution

Enel X ha presentato una nuova gamma di prodotti e servizi per sostenere la mobilità elettrica in Italia.

,

Enel X, la costola di Enel che si occupa della mobilità elettrica, continua a lavorare per raggiungere l’obiettivo che si è posta all’interno del Piano nazionale per le infrastrutture di ricarica. Trattasi di un Piano molto ambizioso che prevede l’installazione, entro il 2022, di oltre 14 mila colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Un investimento molto importante quantificabile in oltre 300 milioni di euro e che permetterà di elettrificare capillarmente tutto il territorio italiano. Un Piano pensato per consentire la rivoluzione della mobilità elettrica che progressivamente sta avanzando anche in Italia.

Enel X, infatti, evidenzia che c’è stata una sensibile accelerazione nell’adozione di auto plug-in o elettriche, con un raddoppio delle immatricolazioni nei primi 8 mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017. Ecco perché il Piano nazionale per le infrastrutture di ricarica è molto importante in quanto permetterà alle persone che vogliono cambiare il loro modo di muoversi di poterlo fare senza problemi e senza quella che viene definita come “ansia da ricarica”. Più nello specifico, il piano prevede l’installazione di stazioni di ricarica a 22kW (quick), stazioni a 50kW (fast) e stazioni fino a 350kW (ultrafast). Proprio per questo, Enel X sta stringendo accordi con Comuni, centri commerciali e privati per accelerare l’installazione delle infrastrutture di ricarica sul territorio italiano.

Enel X sta portando avanti accordi per oltre 13.000 infrastrutture di ricarica, di cui per circa 4.300 sono già stati firmati. Contestualmente, Enel X ha già istallato 100 punti di ricarica del progetto Eva+, finanziato dalla Comunità Europea che prevede l’installazione di 180 punti Fast, lungo le strade ad alta percorrenza in Italia, entro il 2018. Inoltre, Enel X sta collaborando con il consorzio Ionity per installare e gestire le prime infrastrutture ultrafast in Italia.

Quella della mobilità elettrica è una ‘rivoluzione in corso’ e l’Italia parte da una posizione di vantaggio avendo una rete già completamente digitalizzata. Per la realizzazione del nostro Piano nazionale di infrastrutture di ricarica abbiamo già siglato accordi per circa 4.300 infrastrutture di ricarica con le amministrazioni pubbliche ma anche con realtà industriali e commerciali, che ci permetteranno di proseguire speditamente per far sì che l’auto elettrica diventi un mezzo alla portata di tutti.

Ma tutto questo non basta per sostenere la mobilità elettrica in Italia. Enel X ha, dunque, lanciato “Intelligent charging solutions“, cioè soluzioni chiavi in mano pensate per privati, aziende e amministrazioni pubbliche.

Intelligent charging solutions

Trattasi di una gamma di prodotti completa, modulare e scalabile, pronta a crescere di pari passo con il mercato della mobilità elettrica che Enel X ha presentato presso l’Autodromo di Vallelunga alla presenza di Francesco Venturini, Responsabile Enel X, e di Alberto Piglia, Responsabile e-Mobility di Enel X.

JuiceBox

Trattasi di una nuova box station che viene installata in ambito privato: è connessa, per monitorare in tempo reale lo stato di ricarica dell’auto dallo smartphone, compatta, e intuitiva, segnala cioè gli stati con differenti colori verde, giallo e rosso (in ricarica, prenotato, fuori servizio).

JuicePole

JuicePole è una colonnina di ricarica su strada, che sostituisce le polestation che dal 2007 sono normalmente installate. Consente la ricarica contemporanea di due vetture con 22 kW di potenza, potrà essere gestita attraverso l’app Enel X Recharge ed è predisposta per i pagamenti contactless.

JuiceBox

Trattasi di una soluzione pensata per la ricarica delle flotte aziendali.

JuiceLamp

Un lampione intelligente, così Enel X descrive questo prodotto. JuiceLamp integra un sistema di illuminazione a LED e un’infrastruttura di ricarica. JuiceLamp è inoltre predisposto per la videosorveglianza, il monitoraggio della qualità dell’aria e la connettività in fibra o il WiFi urbano.

Fonte: Enel X • Immagine: GoranH via Pixabay