QR code per la pagina originale

Il 30% degli utenti rinuncia al sesso per Netflix

Il 30% degli abbonati a Netflix rinuncia al sesso pur di non perdere un episodio della propria serie televisiva: è quanto conferma un nuovo studio.

,

Il 30% degli utenti è pronto a rinunciare a una notte di sesso pur di seguire la propria serie Netflix preferita. Almeno negli Stati Uniti, stando a una nuova ricerca condotta da HSI: per gli abbonati a stelle e strisce, non perdere nemmeno un episodio dell’ultima stagione di culto è più importante di un momento di intimità con il partner.

La ricerca è stata condotta su un campione rappresentativo di 500 abbonati alla piattaforma di streaming, in una fascia d’età tra i 18 e i 54 anni, con una composizione di intervistati del 56% di uomini e del 44% di donne. Dai risultati emerge nell’utenza un forte attaccamento nei confronti di Netflix, quasi una vera e propria dipendenza, tanto che la piattaforma può avere addirittura la meglio sull’intimità. Quando ai partecipanti è stato chiesto di specificare se fossero disposti a rinunciare a una notte di passione per seguire una serie in streaming, il 30% si è dichiarato prontissimo a sacrificare il sesso.

Non è però tutto: ben il 10% del campione ha ammesso di aver frequentato una persona non tanto per un attaccamento romantico, bensì per la disponibilità di un account Netflix. Un dettaglio che porta alla consuetudine del password sharing: il 33% del campione ha usato – o sta continuando a usare – i codici d’accesso dell’ex partner, mentre il 36% ha un ex che ancora usa il proprio accesso.

E anche all’interno delle coppie che non rinunciano all’erotismo in favore di un film in streaming, Netflix può essere una forma di conflitto. Il 33% degli intervistati ha ammesso di essere finito in discussioni molto accese con la persona amata, in merito al contenuto da guardare. In particolare, le coppie sposate sono più inclini al litigio rispetto ai semplici fidanzati.

Il fattore che più fa perdere le staffe, però, è il cosiddetto “Netflix Cheating”: quando un partner guarda un nuovo episodio di una serie senza attendere il partner. Più del 50% del campione si lancia in questa forma di “tradimento”, mentre il 92% degli intervistati ammette di perdonare il comportamento, seppur con qualche ritrosia. L’8%, però, ammette di essere pronto a lasciare una persona colta il fallo davanti alla TV, considerando il “Netflix Cheating” alla stregua di un tradimento sentimentale. Ancora, Netflix può essere alla base di una rottura: il 7% conferma di aver lasciato un partner per incompatibilità di gusti sulla piattaforma, mentre il 67% si accerta della presenza di abitudini di streaming analoghe prima di rendere seria una relazione.

Fonte: Forbes • Immagine: Pixabay