QR code per la pagina originale

Windows 10 20H1 build 18855 agli Insider, novità

Microsoft ha rilasciato agli Insider la nuova build 18855 di Windows 10 20H1; nessuna novità di rilievo ma solamente tanti correttivi.

,

Microsoft ha rilasciato la nuova build 18855 di Windows 10 20H1 agli Insider che fanno parte del ristretto canale di sviluppo Skip Ahead. Trattasi di una nuova build di sviluppo del futuro grande step funzionale del sistema operativo che arriverà nel corso della primavera del 2020. Come noto, la casa di Redmond ha iniziato a testare con largo anticipo questa futura declinazione di Windows 10 per una serie di motivi non ben specificati.

In realtà, secondo alcune indiscrezioni, i test sarebbero iniziati così presto non perché Microsoft deve sperimentare soluzioni innovative all’interno di Windows 10 ma bensì perché deve semplicemente allinearne lo sviluppo a quello di Azure. Il change log di questa nuova build non mostra nulla di particolare. La casa di Redmond evidenzia solamente la presenza di correttivi e di ottimizzazioni. L’assenza di novità non deve stupire. Windows 10 20H1 è ancora all’inizio del suo percorso e il gigante del software sta semplicemente preparando il terreno per tutte le novità che arriveranno nel corso dei prossimi mesi.

Uno sguardo su quello che probabilmente arriverà all’interno di Windows 10 20H1 lo si potrà, forse, scoprire a maggio quando si terrà la conferenza Build di Microsoft dedicata agli sviluppatori. In quella sede, infatti, è molto probabile che il gigante del software parli del futuro del suo sistema operativo.

Per quanto concerne ancora questa build di Windows 10 20H1, Microsoft evidenzia la presenza di un buon numero di problemi. Anche in questo caso non è una sorpresa vista la giovinezza di questo ramo di sviluppo del sistema operativo. Proprio per questo, il suggerimento è quello di sperimentare Windows 10 20H1 build 18855 solamente all’interno di macchine espressamente adibite ai test.

Nel frattempo continua lo sviluppo di Windows 10 19H1 che sarà rilasciato ufficialmente nel corso del mese di aprile.

Fonte: Microsoft • Immagine: Pixabay