QR code per la pagina originale

Samsung sostituisce i Galaxy J con i Galaxy A

Samsung ha confermato che la nuova serie Galaxy A ha sostituito la vecchia serie Galaxy J, in quanto i vari modelli coprono diverse fasce di prezzo.

,

Samsung è ancora il primo produttore mondiale di smartphone, ma i concorrenti cinesi sono molto agguerriti e già dominano in alcuni paesi. Per questo motivo la dirigenza ha deciso di annunciare la nuova serie Galaxy M e soprattutto nuovi modelli della serie Galaxy A che coprono diverse fasce di prezzo. La nota serie Galaxy J è stata quindi cancellata, come conferma un video pubblicato su YouTube da Samsung Malaysia.

Il produttore coreano ha annunciato i Galaxy A30 e A50 durante il Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Entrambi hanno uno schermo Super AMOLED da 6,4 pollici (Infinity-U) con notch e due/tre fotocamere posteriori. La dotazione hardware comprende inoltre processori octa core, fino a 6 GB di RAM e una batteria da 4.000 mAh. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia One UI. Il Galaxy A50, disponibile in Italia a 359,00 euro, ha un lettore di impronte digitali in-display.

I due modelli hanno quindi specifiche di fascia media. Per la fascia bassa, ovvero quella coperta dai vecchi Galaxy J, sono stati presentati i Galaxy A10 e A20. Questi smartphone hanno schermi con risoluzione HD+, uno/due fotocamere posteriori e processori meno potenti. Il recente Galaxy A70 è invece un dispositivo di fascia medio-alta con schermo 20:9 da 6,7 pollici, 6/8 GB di RAM, tre fotocamere posteriori da 32, 8 e 5 megapixel, fotocamera frontale da 32 megapixel e batteria da 4.500 mAh.

La serie verrà probabilmente completata con i modelli che Samsung annuncerà il 10 aprile. Uno dei più attesi è il Galaxy A90 con schermo Notchless Infinity (senza notch o fori) e modulo fotografico pop-up rotante. Durante l’evento di Milano verranno comunicati i prezzi per il mercato italiano.