QR code per la pagina originale

Il nuovo Edge bloccherà l’autoplay dei video

Anche il nuovo browser Edge basato su Chromium disporrà della possibilità di gestire l'autoplay dei video dei siti Web.

,

Anche il nuovo browser Edge basato su Chromium disporrà di un’opzione molto importante, presente sull’attuale versione con motore di rendering proprietario. Trattasi della possibilità per gli utenti di poter disabilitare l’autoplay dei video all’interno di uno specifico sito web. L’autoplay dei video è spesso fastidioso, sopratutto su alcuni siti ricchi di filmati. Bene aveva fatto la casa di Redmond a inserire questa opzione di gestione all’interno del suo attuale browser.

Fortunatamente, anche il nuovo Edge di Microsoft basato su Chromium ne disporrà, cosa comunque non scontata visto che il browser poggia su di una base completamente differente rispetto all’attuale. La conferma arriva direttamente da Twitter e precisamente dall’account di uno dei membri del team di sviluppo di Edge. In futuro, quindi, gli utenti saranno in grado di scegliere se disabilitare l’autoplay dei filmati presenti all’interno di un sito Web. Sull’attuale Edge, questa funzione è presente solamente sui PC che eseguono Windows 10 October 2018 Update o versione superiori.

Si può accedere andando alla sezione Impostazioni->Avanzate ed è indubbiamente utile per coloro che si infastidiscono facilmente sui siti web che riproducono automaticamente video, per lo più di pubblicità. La sua prossima disponibilità sul nuovo browser Web di Microsoft sarà sicuramente una gradita aggiunta.

A questo punto rimane sola da vedere se questa funzionalità contribuirà a spingere gli utenti ad abbracciare il nuovo browser della casa di Redmomd. Attualmente, si ricorda, il nuovo Edge è in fase di test pubblico su Windows 10 e sui computer Mac.

Tutti gli interessati possono quindi scaricare la versione di sviluppo del browser per testarlo ed inviare feedback a Microsoft. Il gigante del software non ha fatto sapere quando arriverà la versione finale ma è lecito attendersi un debutto verso la fine dell’anno in corso o al massimo all’inizio del 2020.