QR code per la pagina originale

TIM, rimborso fatturazione 28 giorni: come fare

TIM fa il punto della situazione sulle modalità con cui i clienti potranno richiedere i rimborsi per la fatturazione ogni 28 giorni.

,

TIM, attraverso una serie di comunicazioni all’interno del suo sito ufficiale, ha fatto il punto della situazione su come si devono comportare i suoi clienti ed ex clienti per richiedere il rimborso spettate per i giorni erosi durante il periodo in cui l’operatore fatturava ogni 28 giorni e non mensilmente. Parallelamente, l’operatore ha anche prorogato tutte le misure di compensazione alternative che i clienti possono scegliere al posto del rimborso vero e proprio.

Per quanto concerne il rimborso, TIM specifica quanto segue:

TIM ricorda ai propri clienti di rete fissa, attivi da prima del 31 marzo 2018 e che sono stati oggetto di fatturazione a 28 giorni, che da settembre 2019 è possibile chiedere il rimborso dei giorni erosi di cui alla delibera AGCom n. 269/18/CONS, contattando gratuitamente il Servizio Clienti linea fissa 187.

Da novembre 2019, inoltre, sarà possibile effettuare la suddetta richiesta di rimborso anche accedendo all’Area MyTIM.

Si precisa che la possibilità di chiedere il rimborso è riconosciuta anche ai clienti, attivi da prima del 31 marzo 2018, che abbiano cessato di usufruire del servizio di rete fissa di TIM successivamente alla data del 23 giugno 2017.

Per ulteriori informazioni sul rimborso dei giorni erosi è sempre possibile chiamare gratuitamente il Servizio Clienti linea fissa 187.

Le buone notizie sono quindi principalmente due: il rimborso potrà essere richiesto attraverso l’Area MyTIM in tutta facilità e che il rimborso spetterà anche agli ex clienti. Nel caso degli ex clienti, tuttavia, non è stato chiarito quali saranno le modalità di rimborso.

Per quanto concerne le compensazioni mediante l’erogazione di bonus, TIM fa sapere di aver prorogato fino al 31 marzo 2020 la possibilità di aderire ad una soluzione alternativa al rimborso dei giorni erosi di cui alla delibera AGCom n. 269/18/CONS.

I bonus che possono essere richiesti sono i seguenti:

  • TIM Vision – la TV di TIM con tanti contenuti a disposizione;
  • Chi è – per visualizzare il numero di chi chiama sul display del telefono di casa;
  • Extra Voice – per chiamare senza limiti i telefoni nazionali fissi e mobili;
  • Voce internazionale – per chiamare senza limiti i telefoni fissi di Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale;
  • Max Speed – per sfruttare al massimo la connessione Internet e navigare fino a 100 Mbit/s

Il cliente potrà scegliere il servizio che preferisce tra quelli non ancora attivi sulla propria linea fissa oggetto di fatturazione a 28 giorni ed utilizzarlo gratuitamente per sei mesi dalla data di attivazione. Al termine della promozione il servizio verrà disattivato automaticamente, senza alcun costo a carico del cliente.

Maggiori informazioni direttamente all’interno del sito ufficiale dell’operatore.