QR code per la pagina originale

Black Friday, come difendersi dalle truffe online

Il Black Friday 2019 arriva ufficialmente il 29 novembre, ecco le precauzioni da prendere prima di effettuare acquisti sul web.

,

La febbre del Black Friday è già iniziata e si trovano già diverse offerte online, sia su Amazon che su eBay, oppure da parte di diversi produttori come Microsoft. Si parla quindi di Black Week, dato che gli scontri riguarderanno tutta questa settimana, per culminare venerdì 29 novembre e lunedì 2 dicembre con il Cyber Monday.

Quando si avvicina un periodo di saldi o fortissimi sconti come il Black Friday, c’è sempre il rischio di essere truffati, sia da privati che da sedicenti negozi online. Per l’occasione l’Unione Nazionale Consumatori ha pubblicato un decalogo con regole e consigli su come difendersi dalle truffe online. Alla fine si tratta di avere buon senso, per evitare qualsiasi tipo di problema e non “abboccare” ad offerte poco veritiere. Ecco le regole per difendersi dalle truffe online:

Diffidare da offerte troppo vantaggiose: quando c’è uno sconto di più del 50% del prezzo, è possibile che il prezzo è stato gonfiato prima del Black Friday. Ci sono anche siti che “giocano” con l’IVA o che mettono in vendita merce di provenienza incerta.

Acquistare solo su siti protetti: il negozio online da cui si acquista deve avere sistemi di sicurezza internazionali come SSL e SET: sono riconoscibili dal simbolo di un lucchetto chiuso nella barra di indirizzo. Oltre a questo il consumatore deve controllare l’affidabilità del venditore, le sue politiche di reso e i tempi di spedizione.

Confrontare i prezzi: bisogna confrontare le varie offerte prima di procedere all’acquisto, cercando anche online maggiori dettagli sulla reputazione del venditore. Il risparmio infatti deriva dal confronto dello stesso articolo su più siti, sempre affidabili.

Abbandonare l’ansia: non bisogna farsi prendere dalla fretta o dall’ansia. Molti siti giocano su una comunicazione emotiva (timer che scadono, avvisi che indicano che l’articolo è in esaurimento) ma bisogna ignorare queste tecniche di vendita. In questo senso non bisogna farsi attrarre dallo sconto e chiedersi sempre e si sta acquistando quello di cui realmente si ha bisogno.

Conservare le ricevute: scontrini, fatture e altro vanno conservati. Secondo la legge un prodotto i n promozione può essere cambiato entro due mesi se risulta difettoso. Si può anche stampare una copia dell’ordine e della pagina contenente l’offerta per conservarla in vista di future contestazioni.

Pagamenti: scegliete quelli con carta di credito prepagate o Paypal (evitare il bonifico) e non bisogna comunicare mai i riferimenti o altri dati personali via email.