QR code per la pagina originale

Netflix, come funziona la velocità di riproduzione variabile

Netflix ha sta lanciando la funzione per cambiare la velocità di riproduzione dei contenuti: ecco come funziona.

,

Netflix consente ora ad alcuni utenti Android di selezionare la velocità di riproduzione dei loro video. La funzione, che verrà distribuita a più utenti Android nelle prossime settimane, consentirà di rallentare film e serie TV con velocità di riproduzione 0,5x o 0,75x o di accelerarli con le opzioni 1,25x e 1,5x.

Netflix prevede inoltre di testare presto la feature anche su iOS e sul Web (non fa menzione di smart TV o set-top box). Se l’argomento vi suona familiare, è perché Netflix è stata molto criticata da Hollywood l’anno scorso quando ha iniziato a testare la funzione. La società ha difeso la feature nel mese di ottobre, ma allora aveva dichiarato di non avere in programma di lanciarla. Le cose, a quanto pare, sono cambiate molto in 9 mesi.

Sebbene lo showrunner Judd Apatow e altri registi fossero preoccupati del fatto che la riproduzione variabile potesse distorcere la loro arte, il vicepresidente di Netflix Keela Robison ha affermato di aver cercato di essere rispettoso della loro creatività limitando la velocità di riproduzione a 1,5x. YouTube, in confronto, consente di raddoppiare (2,0x) la velocità di qualunque video si stia guardando.

Come funziona la velocità variabile di Netflix

Le impostazioni per la velocità variabile di Netflix devono essere abilitate manualmente per ogni video, quindi gli utenti non si troveranno davanti a contenuti con velocità alterata cambiando semplicemente contenuto. Questo serve a impedire che un film o una serie venga inavvertitamente riprodotto a velocità alterata. Facendo tap (o click) una volta sullo schermo, l’interfaccia consentirà di scegliere l’opzione in basso a sinistra Velocità per impostarne una diversa da 1x (ovvero quella standard).

Robison ha scritto in un post sul blog:

Abbiamo deciso di procedere con l’integrazione della funzione per diversi motivi. Qualcosa di simile è disponibile da anni su lettori DVD e DVR ed è stata molto richiesta dagli abbonati. I nostri test dimostrano che i consumatori apprezzano la velocità di riproduzione variabile, che offre la possibilità di guardare un contenuto rapidamente per un recap celere o di rallentare l’azione nel caso in cui si avessero problemi di udito.

Bisognerà quindi attendere ancora poco tempo per testare la funzione con mano.