Trust No One, il documentario Netflix sui rischi delle criptovalute

Dal 30 marzo arriva Trust No One, il nuovo documentario Netflix dedicato alle criptovalute, ecco il trailer e di cosa parla.

È disponibile il primo trailer di Trust No One, il film Netflix dedicato al mondo e ai rischi delle criptovalute. Lo show racconta infatti l’ascesa e il crollo di QuadrigaCX e del suo fondatore, Gery Cotten, l’exchange canadese andato in bancarotta nel 2019.

La storia è nota: QuadrigaCX era il più grande exchange di criptovalute in Canada ma quando il suo fondatore, Gerry Cotten, muore in modo misterioso e sospetto, 250 milioni di dollari in bitcoin svaniscono nel nulla. Una storia che ci ricorda di quanto sia importante affidarsi a piattaforme sicure e certificate per i propri investimenti e la gestione del portafoglio digitale.

Trust No One, la storia di una delle più grandi truffe nella storia delle criptovalute

La sinossi ufficiale fornita da Netflix ci offre un quadro ancora più evidente per capire di cosa parlerà il film documentario:

La sola regola nell’universo delle criptovalute e dei bitcoin è non fidarsi mai di nessuno. 250 milioni di dollari, in bitcoin, svaniscono nel nulla tutto ad un tratto da QuadrigaCX, quello che un tempo era il più grande exchange di criptovalute made in Canada. L’unica persona che potrebbe recuperarli, Gerry Cotten, muore in modo misterioso e alquanto sospetto. In questo documentario true crime, dedicato all’ascesa e al crollo di QuadrigaCX, l’avidità è una questione di vita o di morte, dove le vittime restano sole ad affrontare tutte le amare conseguenze.”

Gerald Cotten ha fondato Quadriga nel 2013 come prima piattaforma di exchange Bitcoin ad ottenere il certificato di trasparenza da parte dell’antiriciclaggio canadese. Quando il giovane imprenditore muore improvvisamente in India all’età di 30 anni, durante il suo viaggio di nozze, inizia l’incubo per i suoi numerosi clienti: la password che dava accesso a beni digitali per oltre 250 milioni di dollari era conosciuta soltanto da lui.

Inizia così una lunga battaglia legale da parte degli oltre 75mila clienti che accusano Cotten di averli truffati e soprattutto di aver finto la sua morte per potersi godere il patrimonio costruito con i loro soldi. Si scopre che, poco prima di morire, l’imprenditore aveva intestato tutti i suoi beni alla neomoglie sposata alla velocità della luce: una volta ritrovata la password si viene a sapere che i conti erano stati svuotati tutti il giorno del testamento.

Una storia ricca di mistero che fa luce ancora una volta sui rischi degli investimenti online e di quanto sia importante, in questo mercato, scegliere piattaforme che coprano da truffe di ogni genere, come Freedom Finance.

Trust No One: Alla Ricerca del Re delle Criptovalute sarà disponibile su Netflix in streaming dal 30 marzo.

Ti potrebbe interessare