Google Play annuncia la nuova funzione che include la sezione “Sicurezza dei dati”

Google Play annuncia una nuova importante funzione per gli utenti, che include la sezione “Sicurezza dei dati”.

Google annuncia una nuova funzione che include la sezione “Sicurezza dei dati”, dove gli sviluppatori saranno tenuti a dare alle persone più informazioni su come le app raccolgono, condividono e proteggono i dati delle persone. La sezione “Sicurezza dei dati” sarà visibile a partire da oggi in Google Play e gli sviluppatori sono tenuti a completare questa sezione per le loro app entro il 20 luglio.

Uno sguardo d’insieme sulla sicurezza di un’app in Google Play

“Sentendo il parere di utenti e sviluppatori, abbiamo capito che mostrare quali dati raccoglie un’app, senza contesto aggiuntivo, non è sufficiente. Le persone vogliono sapere a quale scopo vengono raccolti”, spiega in una nota l’azienda di Mountain View. Man mano che gli sviluppatori di app aggiornano le loro funzionalità o cambiano le loro pratiche di gestione dei dati,  gli utenti potranno visualizzare le ultime novità nella sezione “Sicurezza dei dati” delle app.

Gli utenti possono anche vedere se questi dati sono necessari per il funzionamento dell’app o se la loro raccolta è facoltativa. Ecco le informazioni che gli sviluppatori possono mostrare nella sezione Sicurezza dei dati:

  • Se lo sviluppatore raccoglie i dati e per quale scopo.
  • Se lo sviluppatore condivide i dati con terze parti.
  • Le pratiche di sicurezza dell’app, ad esempio la crittografia dei dati in transito e la possibilità per gli utenti di chiedere l’eliminazione dei dati.
  • Se un’app idonea si è impegnata a rispettare le Norme per le famiglie di Google Play al fine di proteggere bambini e ragazzi che usano il Play Store.
  • Se lo sviluppatore ha convalidato le pratiche di sicurezza rispetto a uno standard di sicurezza globale (nello specifico, il MASVS).

Offrire agli utenti il pieno controllo, prima e dopo il download

Dare alle persone una maggiore visibilità su come le app raccolgono, condividono e proteggono i loro dati tramite la sezione Sicurezza dei dati è solo uno dei modi con cui Google ha intenzione di preservare la sicurezza degli  utenti e dell’ecosistema Android.

“Ci siamo anche impegnati per offrire a tutti il controllo delle app installate tramite funzionalità di autorizzazione di semplice utilizzo. Ad esempio, se un app richiede l’accesso alla posizione, le persone possono decidere rapidamente e con facilità se concedere l’autorizzazione una sola volta, solo quando l’app è in uso o sempre”.

Per autorizzazioni sensibili relative a fotocamera, microfono o dati sulla posizione, gli utenti possono aprire la dashboard della privacy di Android per verificare l’accesso ai dati da parte delle app. La nuova sezione Sicurezza dei dati, insieme alle funzionalità di sicurezza di Google Play esistenti, punta dunque ad offrire agli utenti la visibilità e il controllo di cui hanno bisogno per sfruttare al massimo le applicazioni.

Ti potrebbe interessare