Disney+ apre alla pubblicità: ecco i primi dettagli del piano più economico

Non solo Netflix: anche Disney Plus pensa di introdurre piani di abbonamento più economici, inserendo però spot pubblicitari.
Non solo Netflix: anche Disney Plus pensa di introdurre piani di abbonamento più economici, inserendo però spot pubblicitari.

Oltre Netflix, anche Disney guarda al futuro, e per arginare l’emorragia di clienti pensa di introdurre nuove forme di abbonamento che possano attirarne di nuovi, partendo da un prezzo più basso del solito. Il tutto, però, in cambio dell’inserimento di spot pubblicitari. Insomma, paghi meno, ma in cambio nel pacchetto devi anche accettare di guardare dei messaggi promozionali. Oggi sono arrivate le conferme direttamente dall’azienda, che ha presentato i primi dettagli del piano più economico.

Disney+, ci vogliono nuove fonti di business

Secondo i documenti ufficiali dell’azienda, nell’ultimo trimestre gli abbonati hanno raggiunto quota 129,8 milioni. Sicuramente un buon numero, ma secondo i vertici ancora al di sotto delle loro aspettative, che guardano al raggiungimento di almeno 230-260 milioni di utenti entro il 2024. Anche perché in base ai risultati finanziari dell’ultimo trimestre, la società è in perdita di 0,9 miliardi di dollari. Da qui la volontà di proporre nuovi pacchetti per attirare un maggior numero di clienti.

L’introduzione di abbonamenti a costi più ridotti, compensati dall’introduzione di annunci pubblicitari, secondo i manager Disney potrebbe portare a un forte incremento della richiesta, e dunque a un’ulteriore impennata degli abbonamenti.

Oggi arrivano quindi le prime informazioni relative alle modalità di inserimento della pubblicità su Disney Plus. A fornire le anticipazioni sono il sito Variety e il Wall Street Journal, secondo i quali la presenza di pubblicità nelle trasmissioni della piattaforma sarà poco invasiva. Si parla infatti di annunci pubblicitari con una durata massima di quattro minuti nei film e negli episodi delle serie tv con però una durata di almeno un’ora.

DisneyPlus Profilo Bambini

Ma non è tutto: i messaggi pubblicitari saranno in linea con filosofia dell’azienda, quindi proporranno contenuti adatti alle famiglie, e in generale non ci saranno annunci in tutti quei contenuti rivolti ad un pubblico in età prescolare, anche se i genitori non hanno attivato il Profilo bambini. Ad ogni modo, Disney non esclude anche di ricorrere all’aumento del costo degli abbonamenti classici.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti