QR code per la pagina originale

Gran Turismo 5 – Si scende in pista!

Consigli per affrontare al meglio le gare del nuovo simulatore Polyphony Digital

,

Curve Brevi


Per cominciare sappiate che la maggior parte delle auto presenti nel gioco consentono di prendere alcune curve (di solito le più brevi) senza frenare o decelerare: basta tagliarle da un vertice all’altro al massimo della velocità e tutto dovrebbe filare liscio. Se proprio non vi sentite sicuri, riducete di poco il gas prima della fantomatica sterzata collocandovi al centro della linea tratteggiata blu. La cosa naturalmente non è proponibile in caso di chicane o brevi svolte che ne precedono di strette. Queste ultime necessitano infatti un’oculata gestione dell’acceleratore per evitare di perdere secondi preziosi o di finire addirittura fuori traiettoria.


Cercate inoltre di evitare di sfruttare troppo i bordi della pista per inusuali sorpassi o fughe indisturbate a tutta velocità. Il rischio di finire a fungere da “tagliaerbe” è infatti notevole ed assolutamente da evitare se non si vogliono rovinare le proprie gomme o ricevere penalità in termini di tempo.


 


Attenti al freno!


La differenza tra un gioco di guida a carattere simulativo e uno di stampo arcade risiede negli algoritmi che governano la gestione delle curve da piloti. Per ciò che concerne il secondo caso infatti, basta spingere il pedale a tavoletta e calibrare la curva con il pad quel tanto che basta per evitare eventuali “frittate”. Nei racer simulativi in cui la serie di Gran Turismo si colloca, le sterzate vanno invece effettuate con cautela e rispetto. Ciò significa usare il freno prima di imboccare una svolta in modo da raggiungere con sicurezza l’eventuale punto di fuga a tutto gas. Questa tecnica consente di guadagnare posizioni e velocità in modo costante, soprattutto se applicata con oculatezza.


Ricordate: basta frenare prima della svolta (ad esempio nei metri finali del rettilineo che precede la curva) per avvicinarvi saggiamente verso il punto in cui potrete pigiare sull’acceleratore come forsennati (andate a intuito). Imparate la lezione a dovere, in quanto in GT5 poche curve sono affrontabili a tavoletta da vertice a vertice.


Un’altro importante consiglio: cercate di frenare dolcemente e non all’improvviso schiacciando come con piena potenza il relativo tasto. In quest’ultimo caso infatti, la vostra vettura perderà stabilità mettendovi nelle condizioni di non affrontare al meglio la curva.


In conclusione la velocità non è tutto in Gran Turismo 5, anzi a volte andare lenti risulta indispensabile… chi va piano va sano e va lontano! Accelerate solo dove serve!


 


IA: questa sconosciuta


Conoscere appieno il comportamento dei vostri avversari in termini di intelligenza virtuale risulta fondamentale. Soprattutto in caso siate avanti rispetto ad un pilota al comando di un auto veloce quanto la vostra o più. In casi come questo, in particolar modo se usate una visuale esterna rispetto all’abitacolo, è consigliabile usare la visuale posteriore schiacciando l’apposito pulsante in modo da monitorare i tentativi di sorpasso dei concorrenti in gara. La cosa è altrimenti fattibile servendosi dello specchietto retrovisore con la camera collocata all’interno della vettura. Questa visuale consente anche l’uso dell’analog-stick per ruotare il capo verso i finestrini destro e sinistro.


Date tali premesse, tutto ciò che dovete fare è mantenervi davanti ai vostri avversari, cercando di non farvi sorpassare all’interno prima di ogni curva. Questo per evitare che la CPU, una volta acquisita una posizione di vantaggio, faccia lo stesso con noi impedendoci di accelerare per via del blocco. Occhio quindi alle curve, vero punto nevralgico del gioco in quanto capaci di decidere ripetutamente le sorti di una gara.


Risulta tuttavia possibile bypassare l’avvenuto sorpasso agendo istantaneamente di riflesso. Sfruttate in proposito la decelerazione del pilota avversario per filar via alla sua destra o sinistra. Si tratta di una tecnica che richiede una certa esperienza, date le basse possibilità di successo che presenta per via di possibili incidenti che vi costringeranno a ricominciare da zero il percorso.