Anonymous, minacce a PayPal?

Davide Falanga,

Un nuovo messaggio firmato dagli Anonymous è apparso da pochi minuti sull’account Twitter del gruppo di anarchici della Rete. Destinatario del nuovo messaggio, tra le cui righe è possibile scorgere una possibile minaccia, è PayPal: il servizio per i pagamenti online è da diverso tempo uno degli obiettivi caldi degli Anonymous, soprattutto in seguito ai tentativi di ostacolare Julian Assange nella raccolta fondi per sostenere il progetto WikiLeaks.

Scritta a quattro mani in collaborazione con il gruppo Lulz Security, la lettera è un invito rivolto a tutti gli utenti di abbandonare PayPal, chiudendo il proprio account per cercare una soluzione alternativa per effettuare pagamenti in Rete. Il servizio di proprietà di eBay sarebbe ritenuto infatti complice delle azioni forzate da parte delle autorità che negli ultimi mesi hanno messo a segno una serie di colpi importanti nella lotta al cybercrime.

PayPal, a detta dei due gruppi, starebbe inoltre continuando a bloccare le donazioni effettuate nei confronti di WikiLeaks, prolungando la propria lotta nei confronti di Assange e dei suoi seguaci. Il tutto rientrerebbe secondo gli Anonymous ed i LulzSec in una politica terroristica messa in atto da parte delle istituzioni mondiali.