Apple, il Tar del Lazio conferma la multa

Davide Falanga,

La multa comminata dall’Antitrust ad Apple ed alcune sue affiliate in seguito alle denunce relative a pratiche scorrette messe in atto dal gruppo nella gestione della garanzia dei propri prodotti è stata confermata dal Tar del Lazio, il quale ha imposto al colosso di Cupertino una sanzione pari a 900 mila euro. Il tutto, per non aver debitamente illustrato le politiche aziendali in termini di garanzia per i dispositivi acquistati dagli utenti, invogliati inoltre ad un ulteriore esborso economico per ottenere la cosiddetta garanzia Apple Care.

Quest’ultima consente di estendere ulteriormente il periodo di copertura garantito da Apple per i propri prodotti, di norma pari ad un anno: con prezzi che variano a seconda dei modelli scelti, l’Apple Care consente di ottenere due anni di garanzia in più per iPhone, iPad ed iPod, tre invece per i Mac. La distribuzione di tale servizio, però, non sarebbe avvenuto secondo le autorità nella maniera migliore possibile e per tale ragione il gruppo guidato da Tim Cook dovrà affrontarne le conseguenze, quantificabili in 900 mila euro.

Materia del contendere è stata anche le errate informazioni diramate da Apple ai propri clienti circa i due anni di garanzia previsti dalla legge, limitandosi a riconoscere esclusivamente l’anno di garanzia da parte del produttore. In tal senso, il Tar del Lazio è venuta incontro all’azienda della mela morsicata, evitando di imporre la modifica delle comunicazioni presenti sulle confezioni dell’Apple Care.

Fonte: Corriere della Sera