Facebook, la caduta continua? (update)

Giacomo Dotta,

Le trattative pre-market non sembrano sorridere alle azioni Facebook: il titolo FB ha aperto nuovamente in ribasso, guardando a quota 33 dollari dopo la chiusura di ieri a 34 dollari e maturando così un temporaneo -2,5% poco incoraggiante in vista della terza giornata sul listino azionario.

La giornata di ieri era iniziata pressoché nello stesso modo, ma all’apertura delle trattative la situazione si era aggravata pesantemente alla luce diuna pressione al ribasso che ha portato le azioni dai 38 dollari di venerdì al nuovo limite di 34 (arrivando a sfiorare -13,5% ad inizio seduta). Se la giornata aprirà nuovamente in negativo il titolo FB potrebbe sfondare al ribasso i 20 punti percentuali di caduta in appena tre giorni sul listino, configurando così una debacle che va in direzione contraria rispetto all’entusiasmo che ha accompagnato l’IPO.

In queste ore sono allo studio soprattutto le posizioni della Morgan Stanley (che avrebbe operato vendite allo scoperto e che al tempo stesso è stata la prima a rivedere al ribasso le prospettive del gruppo per le trimestrali a venire), nonché l’adeguatezza del prezzo di collocamento che aveva portato Facebook al Nasdaq ad un prezzo pari a 38 dollari.

La capitalizzazione del gruppo, che secondo molti avrebbe presto sfondato quota 100 miliardi di dollari, si limitava nella giornata di ieri a poco più di 70 miliardi ed oggi rischia di portare ulteriormente più in basso il valore nelle mani degli azionisti. Trattasi comunque di valutazioni che potrebbero ora poco alla volta rendere più appetibile il titolo, sul quale potrebbe gravare in queste ore soprattutto il peso della speculazione e le cui prospettive di crescita rimangono intatte.

Al momento né Facebook né il neo-sposo Mark Zuckerberg hanno rilasciato dichiarazioni su queste prime burrascose ore a contatto con il mondo dell’alta finanza.

Update
Mentre le contrattazioni ufficiali stanno per aprirsi, Facebook chiude il pre-market con un nuovo -4,2% che si somma al -10.99% della seduta precedente.