Microsoft ritira alcune accuse contro B&N

Davide Falanga,

La diatriba legale tra Microsoft e Barnes & Noble vede un passo indietro da parte della società di Redmond: quest’ultima ha infatti ritirato un intero capo d’accusa e rimosso alcun punti da altre quattro denunce depositate contro il produttore dell’ormai celebre tablet Nook, suggerendo dunque un possibile avvicinamento tra le parti che potrebbe concludersi con un accordo economico sulla scia di quanto accaduto già in passato con altre aziende.

A riportare la notizia è Florian Muller di FOSS Patents, secondo cui tale mossa avrebbe l’obiettivo di semplificare la procedura legale nelle mani dell’ITC, le cui indagini sono state avviate nel corso del 2011. In questo modo Microsoft intende ridurre al minimo necessario il numero di brevetti scagliati contro B&N, la quale ha risposto per le righe all’azienda di Redmond con una contro-denuncia volta a fare luce sulla politica dell’azienda riguardo la concessione di licenze per i propri brevetti.

Al momento nessuna delle due società ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali, ma ulteriori novità dovrebbero giungere a breve: nei prossimi mesi dovrebbero esservi infatti le prime fasi del processo in tribunale, il quale potrebbe tuttavia essere evitato qualora dovesse essere individuato un accordo a metà strada tra le esigenze di B&N di utilizzare la piattaforma Android e la volontà di Microsoft di far rispettare i propri brevetti.

Fonte: FOSS Patents