Nokia ha venduto Vertu

Giacomo Dotta,

Nokia ha venduto Vertu. Nello stesso giorno in cui il gruppo annuncia la volontà di spingere al ribasso il costo dei propri Lumia, quindi, il gruppo cede altresì la propria divisione extra-lusso e dimentica gli smartphone che si pesano, invece che a Ghz, a carati.

Sebbene non sia chiaro l’ammontare dell’operazione, Nokia dichiara di aver ceduto la divisione alla EQT VI trattenendo per sé un 10% residuo della proprietà. Il gruppo acquirente, già impegnato nel mercato del lusso, potenzia così la propria offerta e si garantisce un marchio prestigioso ed in forte crescita negli anni passati. L’operazione sarà conclusa entro il 2012, ponendo così fine ad una trattativa che ha visto vari gruppi interessati ma mai convinti fino in fondo della bontà dell’opportunità.

Smartphone Vertu

Smartphone Vertu (immagine: Flickr).

Nokia da parte sua cede l’ultimo asset realmente sano, ma così facendo va a monetizzarne il valore in vista di licenziamenti e ristrutturazioni che richiedono importanti sacrifici in termini di bilancio. La cifra ottenuta, del resto, è virtualmente reimpegnata immediatamente in una direzione nuova: è di oggi l’acquisizione del gruppo Scalado, in questo caso nome forte del mondo del software per l’imaging in mobilità.