Phishing: come riconoscere le e-mail truffa

Quell'e-mail sarà vera oppure si tratta di una truffa? Ecco i suggerimenti di Atlas VPN per non cadere vittime di phishing.
Quell'e-mail sarà vera oppure si tratta di una truffa? Ecco i suggerimenti di Atlas VPN per non cadere vittime di phishing.

Uno dei mezzi preferiti dai criminali informatici sono le e-mail: ogni giorni raggiungono la nostra casella di posta tantissimi messaggi, che spesso vengono prontamente filtrati dal nostro provider. L’occhio più allenato non avrà difficoltà nel riconoscere una mail falsa da una reale, sebbene alcune siano realizzate a regola d’arte. Tuttavia chi non è avvezzo alla tecnologia potrebbe riscontrare qualche problema, con il rischio di cadere vittima del cosiddetto “phishing”.

Come riconoscere, quindi, una mail falsa? Secondo i dati presentati dal team di Atlas VPN, il 67% dei truffatori lascia in bianco la parte dell’oggetto nei suoi messaggi truffa. Questo è uno dei primi dettagli a cui si deve fare caso. Circa il 9% dei malintenzionati scrive invece nell’oggetto frasi come “Consegna fax in attesa”, mentre circa il 6% cerca di truffare l’utente parlando di una (falsa, ovviamente) “Proposta di lavoro”. C’è poi il 3,5% dei truffatori che cerca di spingere sulla curiosità, scrivendo nell’oggetto “Hai un (1) nuovo messaggio non letto”, oppure “RE: Richiesta” o ancora “Conferma ordine”.

Come distinguere le e-mail truffa

La tattica utilizzata molto spesso nelle e-mail di phishing è quella di esortare l’utente a cliccarvi sopra, creando in alcuni casi anche una sorta di urgenza – parola che compare spesso in questo tipo di messaggi. Il tema del lavoro e delle riunioni viene, invece, generalmente riservato per le truffe a carico di dipendenti aziendali, con l’obiettivo di mescolarsi alle e-mail reali nella sua casella di posta. Atlas VPN, uno dei principali provider per la sicurezza informatica online, ha elencato tre suggerimenti per individuare e distinguere una mail falsa da una vera ed evitare la violazione dei propri dati, che incorre purtroppo nel 54% degli attacchi phishing riusciti.

  1. Pessima grammatica – Se il messaggio ti sembra sgrammaticato o una pessima traduzione dall’inglese, allora si tratta sicuramente di un’email di phishing. Molti truffatori, infatti, non conoscono la nostra lingua e si affidano a traduzioni istantanee online per mettersi in contatto con più utenti possibili.
  2. Il dominio dell’indirizzo e-mail – Hai ricevuto una mail allarmante dalla tua banca ma non sei sicuro se si tratta di una truffa? Controlla l’indirizzo e-mail del mittente. Se si tratta di un messaggio legittimo, dopo la @ troverai probabilmente il dominio corretto con il nome della banca. Se trovi indirizzi che terminano in “@gmail.com” oppure altri nomi che ti sembrano fasulli, allora si tratta quasi sicuramente di un tentativo di phishing.
  3. No alle informazioni sensibili – Banca, Posta, aziende: nessuna ti chiederà mai informazioni sensibili via e-mail. In nessun caso un’azienda legittima ti chiederà password dei tuoi account oppure il numero della tua carta di credito: se il messaggio che hai ricevuto te lo chiede o ti rimanda a un link dove ti viene chiesto di inserirlo, sappi che si tratta sicuramente di una truffa e non dovrai mai riferire a nessuno questi dati.

Proteggiti online con Atlas VPN

VPN sta per Virtual Private Network: il suo scopo è quello di creare un canale di comunicazione privato e criptato (detto “tunnel”) che gode di un grado di sicurezza e privacy maggiore rispetto a una connessione standard. Collegandoti quindi a Internet attraverso un servizio VPN, il traffico dati verrà crittografato garantendo all’utente totale protezione delle proprie informazioni e identità online. Tra i numerosi provider, uno dei principali è Atlas VPN che tra le sue funzionalità offre anche un ottimo tracker blocker per un ulteriore livello di privacy.

L’obiettivo di questo utilissimo tool è quello di impedire a tracker di terze parti di raccogliere le informazioni sulle tue attività online e di bloccare i fastidiosi pop-up e banner pubblicitari che disturbano la navigazione. Inoltre, è perfetto anche per difendersi dalle minacce online: Tracker Blocker protegge i tuoi dispositivi e dati impedendoti di accedere a siti web dannosi, bloccando sul nascere l’azione di malware/spyware/ransomware e di truffe online legate al phishing. Così sei ancora più protetto se, per sbaglio, apri un’e-mail dannosa.

Le funzioni di Atlas VPN non si limitano a questo: il provider offre anche centinaia di server online ad alta velocità per trasmettere streaming senza buffering e un sistema di protezione che utilizza protocolli WireGuard e IKev2/IPSec abbinata a crittografia AES-256. Anche il prezzo è piuttosto conveniente e puoi trovare Atlas VPN in promozione dell’82%, al prezzo scontato di 1,81 euro / mese. L’offerta si riferisce al piano due anni, che include due mesi gratis e garanzia soddisfatti o rimborsati entro trenta giorni dall’acquisto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti