QR code per la pagina originale

Huawei Mate 20 lite: bello fra tanti

Huawei Mate 20 lite ha uno schermo FullView da 6,3 pollici dotato di notch, processore Kirin 710, 4 GB di RAM, 64 GB di storage e quattro fotocamere.

Prezzo

€ 399

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design8,5
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo7
Pro

Design elegante, materiali premium e ottimo comparto fotografico

Contro

Il prezzo più alto dei competitor è difficilmente giustificabile agli occhi dei consumatori

Di , 24 settembre 2018

In occasione dell’annuncio del processore Kirin 980, Huawei ha comunicato di aver consegnato oltre 10 milioni di unità della serie Mate 10. In attesa del Mate 20 e Mate 20 Pro, che verranno presentati a Londra il 16 ottobre, gli utenti italiani possono già acquistare il Mate 20 lite, il successore del Mate 10 lite e modello più economico del gruppo con caratteristiche altrettanto interessanti.

Design ()

Rispetto alla precedente generazione sono stati apportati diversi cambiamenti estetici, alcuni dei quali potrebbero non essere apprezzati da tutti. Innanzitutto la cover posteriore è in vetro (il Mate 10 lite era interamente in alluminio) e possiede lati leggermente arrotondati che migliorano la presa. Huawei ha conservato il design simmetrico con la doppia fotocamera posizionata al centro, sopra il lettore di impronte digitali.

La seconda novità è chiaramente visibile sulla parte frontale. L’ampio schermo FullView ha un notch abbastanza ampio che permette di avere una maggiore area di visualizzazione rispetto al Mate 10 lite (lo screen-to-body ratio è stato incrementato del 4%). Sul lato destro ci sono i pulsanti per volume e accensione, mentre lungo quello sinistro trova posto lo slot ibrido per microSD e nano SIM. Dimensioni e peso sono 158,3×75,3×7,6 millimetri e 172 grammi.

Scheda tecnica ()

Il Mate 20 lite ha un display IPS da 6,3 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel) e rapporto di aspetto 19.5:9. Per questo modello è stato scelto il nuovo processore octa core Kirin 710 con quattro ARM Cortex-A73, quattro ARM Cortex-A53 e GPU ARM Mali-G51, realizzato da TSMC con tecnologia di processo a 12 nanometri. Il più potente Kirin 980 verrà integrato nei Mate 20 e Mate 20 Pro.

La dotazione hardware comprende inoltre 4 GB di RAM e 64 GB di memoria flash, espandibili con schede microSD fino a 256 GB. La doppia fotocamera posteriore ha sensori da 20 e 2 megapixel. Grazie all’intelligenza artificiale è possibile ottenere scatti perfetti, in quanto i parametri vengono impostati automaticamente in base alla scena inquadrata. Presente ovviamente la modalità ritratto (effetto bokeh), alla quale si aggiunge la composizione smart e la registrazione video in super slow motion a 480 fps. La doppia fotocamera frontale ha invece sensori da 24 e 2 megapixel. In questo caso, oltre al riconoscimento automatico della scena e all’effetto bokeh, gli utenti possono sfruttare la funzionalità Qmoji per creare avatar 3D e il riconoscimento facciale per lo sblocco dello smartphone.

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC e LTE. Sono inoltre presenti la radio FM, il lettore di impronte digitali, il jack audio da 3,5 millimetri e la porta USB Type-C. La batteria ha una capacità di 3.750 mAh, offre un’autonomia di 23 ore in conversazione e viene caricata al 100% in 2 ore.

Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo con interfaccia EMUI 8.2. È ovviamente previsto l’aggiornamento ad Android 9 Pie con interfaccia EMUI 9. Huawei ha implementato diverse funzionalità IA, come l’ottimizzazione delle prestazioni attraverso l’allocazione dinamica delle risorse durante il gioco (AI Game Suite), l’assistente per lo shopping su Amazon e la creazione automatica degli album fotografici.

Prezzo ()

Il nuovo Huawei Mate 20 lite è disponibile in tre colori: Sapphire Blue (blu), Black (nero) e Platinum Gold (oro). Il prezzo consigliato è 399,00 euro. Gli utenti italiani possono acquistare lo smartphone presso lo Huawei Experience Store di Milano, le principali catene dell’elettronica di consumo (online e nei negozi fisici) e i punti vendita degli operatori telefonici.

Chi acquista o prenota il Mate 20 lite tra il 3 e il 30 settembre 2018 può ricevere in regalo uno Huawei Band 3 Pro del valore commerciale di 99,90 euro. L’offerta è valida fino al 21 ottobre 2018. Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito dedicato.

Recensione ()

Un medio di gamma, l’ennesimo di Huawei, ma con una sua personalità. Mate 20 Lite arriva nell’affollatissimo mercato dei medi ambendo a staccarsi dagli altri per un’attenzione ai materiali e un design elegante che ricorda la fascia alta.

A un primo impatto il Mate 20 Lite si fa apprezzare subito per i materiali premium, frame in metallo e posteriore in vetro, entrambi molto belli e piacevoli al tatto. Peccato solo per la scocca oleofobica che non nasconde le ditate e per le due fotocamere posteriori sporgenti, troppo in rilievo e facilmente danneggiabili visto che, se non si usa una cover, il telefono vi si appoggerà sopra ogni volta che lo si adagia su una superficie.

Per il resto, nulla da dire su questo smartphone che è davvero elegante, anche nella bellissima colorazione Platinum Gold qui provata e piacevole al tatto. L’ergonomia purtroppo non è a livello della cura messa nel design con le dimensioni, 158.3 x 75.3 x 7.6 l’ampio display da 6.3 pollici non rendono certo facile impugnarlo nonché usarlo con una sola mano.

Oltre al bel design, convince il comparto fotografico, sia il bello schermo IPS di cui è dotato. Per quanto riguarda le fotocamere posteriori, usate in combinazione consentono di calcolare la profondità di campo nonché di ottenere dei buonissimi scatti, anche in condizioni di luminosità bassa, e una ottima velocità di messa a fuoco, caratteristica che per un medio di gamma non è banale.

Peccato per l’AI a supporto delle fotocamere che, dalle prove effettuate, ha sempre saturato più del dovuto i colori, rendendo gli scatti poco rispondenti al vero; fortunatamente è disattivabile anche dopo aver scattato. Complessivamente buone anche le due fotocamere frontali, un’accoppiata anche in questo caso a tutto vantaggio delle velocità di messa a fuoco.

Venendo al display ci ha piacevolmente sorpreso questo IPS Full HD+ (1080 x 2340) da 6,3 pollici. Abbiamo trovato eccellente la resa cromatica e la luminosità, che non fa rimpiangere assolutamente uno schermo AMOLED, al top della fascia media.

Nulla da dire sulla parte software, anche se in molti si sono lamentati difronte a una EMUI 8.2 che non ha innovazioni di sorta: ci sentiamo di promuovere la strategia conservativa di Huawei che garantisce, soprattutto nella fascia media di cui fa parte questo Mate 20 Lite, un’usabilità ormai consolidata. Chissà che invece nel Mate 20, che verrà presentato il 17 ottobre a Londra, non ci siano miglioramenti o novità più marcate.

Buona infine la durata della batteria grazie un’unità da 3750 mAh che svolge egregiamente il suo lavoro, unita a una buonissima ottimizzazione software di Huawei. Questa accoppiata consente di coprire senza problemi una giornata intera, spremendo il Mate 20 Lite, e addirittura di scavallare la giornata con un utilizzo più oculato del dispositivo.

Huawei Mate 20 Lite è senza dubbio uno dei migliori medi di gamma in circolazione, peccato però che questa fascia sia letteralmente invasa da modelli che si discostano l’uno dall’altro per delle inezie che non aiutano il consumatore a decidere. Dalla sua, Mate 20 Lite ha un design e un’attenzione ai materiali costruttivi sicuramente non comune e un ottimo comparto fotografico. Peccato però per il prezzo, 399€ a listino, decisamente più alto rispetto ai competitor (ma destinato a scendere considerevolmente nei prossimi mesi).