QR code per la pagina originale

Lenovo Yoga 530: notebook 2 in 1

Lenovo Yoga 530 è un nuovo notebook 2-in-1 che si trasforma in tablet, dotato di Windows 10, display da 14" e pennino stilo per esprimere la creatività.

9,0
A partire da

€ 649

Giudizi
  • Caratteristiche8,7
  • Design9,5
  • Prestazioni8,3
  • Qualità prezzo9,3
Pro

Versatile, performante, ottimo display

Contro

Scarsa dissipazione

Di , 5 ottobre 2018

Annunciato in occasione del Mobile World Congress 2018 di Barcellona, Lenovo Yoga 530 si propone sul mercato come un portatile di fascia media, dal prezzo accessibile ma dalle buone caratteristiche, pensato per dare libero sfogo alla creatività: è infatti dotato di un pennino stilo incluso nella confezione, un accessorio conveniente da avere. Si può utilizzare sia come laptop che come tablet: è un notebook 2-in-1 che combina intrattenimento e creatività.

Prezzo e uscita ()

Lenovo Yoga 530 è già disponibile per l’acquisto nei negozi italiani fisici e online, a un prezzo di particolare appeal, a partire da 489 euro. Pur avendo dunque l’aspetto di un dispositivo premium, il portatile 2-in-1 della nota casa produttrice rientra nella categoria di fascia media proponendosi in tal modo come un prodotto economico ma ideale per le persone che desiderano un device per l’intrattenimento, per lo studio, per disegnare e creare.

Design ()

Caratterizzato da superfici in alluminio lucido e una cerniera con rotazione a 360 gradi che consente di passare comodamente dalla modalità tablet alla modalità notebook e viceversa, Lenovo Yoga 530 è disponibile in diverse colorazioni: nero onice, grigio minerale e blu. Ha un peso di 1,6 kg e uno spessore di 17,6 mm, il che significa che è possibile portarlo con sé e utilizzarlo in qualunque luogo. Guardando intorno alla scocca esterna, vi sono due porte USB 3.0 (una su ciascun lato), una porta USB Type-C, una porta HDMI, un lettore di schede 4-in-1 e un jack audio / microfono da 3,5 mm. Sul lato destro, sono presenti il pulsante di accensione e il blocco Kensington, mentre sulla sinistra è disponibile una porta per la ricarica con un LED blu incorporato che diventa rosso quando la batteria è scarica.

Il design complessivo del notebook 2-in-1 di Lenovo non è cambiato rispetto al modello di precedente generazione, ma la cerniera è stata migliorata e il dispositivo è ora più robusto. Sullo Yoga 530, Lenovo fornisce un piccolo supporto in plastica per lo stilo che si inserisce in una delle porte USB-A.

Caratteristiche e funzionalità ()

Lenovo Yoga 530 è progettato per semplificare la giornata, infatti offre la velocità e la potenza necessarie per incrementare produttività e creatività. Oltre al pennino stilo (Lenovo Active Pen) che emula un’esperienza di scrittura analoga a quella offerta con l’utilizzo di carta e penna, in combinazione con Windows Ink il portatile offre nuovi modi per dar vita ai propri pensieri: è infatti possibile disegnare liberamente e su una mappa per liberare la propria creatività.

Sempre connesso a Internet grazie alla funzionalità Wi-Fi 2×2 AC, l’ibrido di Lenovo si può anche connettere a schermi e dispositivi esterni grazie alle porte USB-C, USB 3.0 e HDMI, ma anche non collegandolo ad alcun display è possibile fruire sullo schermo integrato di immagini in alta qualità (Full HD), infatti è presente un display da 14 pollici grandangolare con 250 nit, affiancato dagli altoparlanti Harmon che offrono un’esperienza audio virtual surround, ottimizzati con Dolby Audio Premium.

Opzionalmente, è disponibile un lettore di impronte digitali, utile ad accedere ed effettuare operazioni sul portatile senza dover più memorizzare e ricordare la password, nonché fare pagamenti sicuri via PayPal. Basta infatti solo un tocco, tramite Windows Hello, per liberarsi dai codici di accesso.

Specifiche tecniche ()

Per quanto riguarda le specifiche principali, Lenovo Yoga 530 è dotato di Windows 10 Home, ed è configurabile con 4/8/16GB di RAM e 128/256/512GB di memoria SSD. Per il processore si hanno a disposizione cinque scelte, dal Pentium 4415U di base fino all’ultima generazione di Intel Core i7 (8th), mentre è anche possibile aggiungere una scheda grafica NVIDIA GeForce MX130. La batteria offre secondo la casa produttrice fino a 10 ore di autonomia e, mediante alimentazione da 65 watt e a PC spento, si ricarica di due ore aggiuntive in soli 15 minuti.

Di seguito la lista completa delle specifiche tecniche del Lenovo Yoga 530 con opzioni di configurazione:

  • Processore:
    Intel Core i7 di ottava generazione
    Intel Core i5 di ottava generazione
    Intel Core i3 di ottava generazione
    Intel Core i3 di settima generazione
    Intel Pentium 4415U
  • Sistema operativo: Windows 10 Home
  • Schermo:
    Touchscreen HD da 35,56 cm (14″) (1366 x 768)
    Touchscreen IPS FHD da 35,56 cm (14″) (1920 x 1080)
  • Scheda grafica:
    Intel integrata
    NVIDIA GeForce MX130
  • Fotocamera HD 720p
  • RAM:
    DDR4 da 4 GB
    DDR4 da 8 GB
    DDR4 da 16 GB
  • Storage:
    Unità SSD PCIe da 128 GB
    Unità SSD PCIe da 256 GB
    Unità SSD PCIe da 512 GB
  • Batteria: fino a 10 ore
  • Audio: Altoparlanti Harman con Dolby Audio Premium
  • Protezione: Lettore di impronte digitali opzionale
  • Porte:
    USB-C
    2 x USB 3.0
    HDMI
    Lettore schede 4-in-1
    Jack audio combinato
  • Connettività: fino a WiFi 2×2 AC
  • Dimensioni: 328 mm x 229 mm x 17,6 mm
  • Peso: 1,6 Kg.

Recensione ()

Come premessa, è necessario specificare la configurazione presente sul modello in prova per questa recensione: processore AMD Ryzen 5 2500U a 2.5 GHz con GPU integrata Radeon Vega Mobile Gfx, 8 GB di RAM e schermo Full HD. Il nome in codice del modello è Yoga 530-14ARR.

Yoga 530 è chiaramente un laptop pensato per gli studenti che riesce nell’interno di fornire un’esperienza completa, senza troppi compromessi e con un adeguato comparto multimediale oltre che in termini di performance.

Lo schermo Full HD è touch-screen ed è estremamente preciso nel tocco sia con le dita che con l’Active Pen 2, inclusa nel bundle dell’unità in prova. Molto, molto carino e soprattutto utile il gancio in plastica che si attacca ad uno slot USB e che ospita l’Active Pen 2 sia in direzione parallela alla base del laptop, sia a mo’ di calamaio posato su una base (molto utile per lunghe sessioni di lavoro/studio con software come Microsoft OneNote). Sicuramente una soluzione semplice e mai vista prima d’ora in questa modalità.

L’Active Pen 2 è precisa ed affidabile, ma durante il test non è stato possibile configurare i pulsanti con Windows Ink per avviare app o azioni specifiche. Il bottone inferiore serve a impostare velocemente la modalità ‘cancella’ su app di scrittura a mano come OneNote, mentre il bottone superiore serve sia a selezionare porzioni dello schermo nelle suddette applicazioni, ma anche a puntare il cursore sullo schermo e, se premuto due volte velocemente, a richiamare il menù rapido a cui si accederebbe con il tasto destro del mouse.

In generale, le prestazioni di questo Yoga 530 con processore AMD sono più che soddisfacenti: durante il test, il laptop ha resistito molto bene, senza accusare rallentamenti, mentre si usava un’app di scrittura (ghostwriter) e nel frattempo si ascoltava musica su iTunes in streaming, si lasciava aperto OneNote e 3-4 schede su Google Chrome, inclusa una sessione di streaming video su DAZN.it.

Il peso del Yoga 530 è sicuramente importante rispetto agli ultrabook attualmente in commercio, ma in linea con i 2 in 1 e anche i notebook meno compatti: 1.6 KG. Se tenuto sulle gambe, il peso è distribuito molto bene e non si accusa nessuna fatica nel tenerlo in questo modo anche per un paio d’ore consecutive, ma la situazione cambia quando lo si vuole sfruttare in modalità tablet: la modalità tablet si attiva (se precedentemente configurata nelle impostazioni di sistema) automaticamente piegando il laptop su se stesso, e questo attiva contemporaneamente la modalità di rotazione automatica.

Yoga 530 è estremamente usabile in modalità tablet portrait, leggendo PDF o controllando le email. Il peso, sebbene non ottimamente distribuito (la mano destra fatica di più della sinistra perché sulla parte destra è presente la cerniera, e tutta la componentistica), permette agevolmente la presa per una ventina di minuti, ma non oltre.

Il comparto audio è discreto: il volume è tendenzialmente molto alto, ma il suono è equalizzato male: troppi pochi bassi, medi quasi assenti, tutto appiattito sulle frequenze alte. Non è la scelta migliore per guarda film o serie TV su Netflix o ascoltare musica, ma non ci si può lamentare quando si guardano eventi sportivi. Bisogna sempre ricordare il target a cui questo Yoga 530 è rivolto per fare le giuste considerazioni.

La tastiera segue l’onda del nuovo tipo di tastiere con corsa corta iniziata dal MacBook qualche anno fa. E’ piacevole scrivere ma il tocco sul singolo tasto produce un rumore molto forte, che può dar fastidio a chi si trova nelle vicinanze.

Anche il touchpad è preciso, così come il lettore di impronte digitali, che sbaglia solo 1-2 volte su 10. Ovviamente, il lettore di impronte digitali funziona anche quando il laptop è in modalità tablet, ma non è proprio comodissimo raggiungerlo in questa situazione.

Come conclusione, bisogna sfatare un mito: Yoga 530 è lontano dall’essere un perfetto laptop 2 in 1, ed infatti la dissipazione gioca un ruolo importante nell’abbassare la qualità del dispositivo, in molti aspetti: Yoga 530 si scalda tanto, troppo velocemente, per pochissimo. Anche solo aprire una scheda di Google Chrome fa attivare le ventole, che producono un rumore subito riconoscibile e piuttosto fastidioso.

Quando lo si tiene sulle gambe, il calore arriva velocemente ovunque sulla base, concentrandosi molto nella parte centrale superiore. In modalità tablet è praticamente impossibile tenerlo con la mano destra, che fa a toccare proprio la base in corrispondenza della CPU. Se non fosse per la scarsa dissipazione, Yoga 530 potrebbe tener testa a laptop top di gamma del calibro del Dell XPS 13 o del Matebook X, ammiragli della tecnologia su laptop.

Ma Yoga 530 non ha un prezzo come i laptop sopracitati, bensì costa la metà: è proposto ad un prezzo consigliato di 699€. La dissipazione è un buon compromesso, se si pensa che uno studente usa il proprio laptop per la maggior parte del tempo sulla scrivania o sui banchi di scuola o università.

Immagine: Lenovo