Speciale Digital Transformation, un percorso d'innovazione

Digital Transformation

Digital Transformation: una strada segnata

Un percorso da intraprendere per cogliere le opportunità offerte da soluzioni e strumenti innovativi, al fine di accrescere la propria competitività sul mercato, attraverso un'ottimizzazione del modello di business: questa è la Digital Transformation.

Una rivoluzione non alle porte, ma già in atto, un processo organico di cambiamento che coinvolge tutti e realtà professionali di ogni mercato. Il primo scoglio da vincere è quello di una naturale, giustificata e legittima resistenza al cambiamento. Dal cloud all'intelligenza artificiale, dall'e-commerce ai servizi di connettività, fino alle soluzioni per la cybersecurity: tutti gli strumenti della trasformazione digitale.

Di

Un radicale e profondo cambiamento che interessa ogni forma di business, in qualsiasi settore di competenza. Un percorso che facendo leva su piattaforme e strumenti ad alto tasso di innovazione ottimizza la produttività, rendendo la realtà professionale più competitiva all’interno di un mercato in continua evoluzione: benvenuti nell’era della Digital Transformation.

Trasformazione digitale e resistenza al cambiamento ()

Affrontare un percorso di trasformazione digitale della propria azienda non significa affatto dover tagliare i ponti col passato o essere chiamati a snaturare il proprio business, bensì iniziare a operare in modo diverso, guardare alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie per capire come sfruttarne appieno il potenziale. È un cammino che non si può non intraprendere se si punta a far crescere il proprio business in modo solido e con un’ottica di sviluppo lungimirante. Non sempre, però, adottare soluzioni innovative andando a modificare dinamiche consolidate nel tempo è cosa semplice.

Per questo è bene e consigliabile non improvvisare, ma affidarsi a chi ha le competenze, l’esperienza e le capacità necessarie per gestire al meglio il rinnovamento, così da poter contare sulla personalizzazione dei servizi ai quali ci si affida, su un’ottimizzazione degli investimenti messi in campo e sulla preparazione necessaria per gestire una comprensibile e legittima resistenza al cambiamento. Una volta superato questo scoglio, il processo è irreversibile e i benefici fin da subito tangibili.

Cos’è la Digital Transformation? ()

Impossibile sintetizzare in una sola frase cosa sia la trasformazione digitale. Si tratta di una metamorfosi che va a interessare i processi core dell’azienda, indipendentemente dal suo ambito d’azione o dall’estensione del business. Tutte le realtà professionali condividono lo stesso obiettivo: aumentare la propria competitività, ottimizzare gli investimenti, rafforzare il brand e incrementare gli utili. La Digital Transformation si attua integrando l’innovazione nel proprio lavoro quotidiano, con soluzioni studiate ad hoc per soddisfare al meglio ogni specifica esigenza. Non è cosa nuova: si pensi ad esempio al passaggio dall’emissione di documentazione cartacea alla fatturazione digitale o addirittura all’arrivo dei computer negli uffici decenni fa, tutti step di un cammino più ampio, che prosegue oggi abbracciando nuove tecnologie e soluzioni.

Si va dall’adozione di servizi basati sul cloud per una migliore gestione dei dati alla distribuzione dei dispositivi mobile tra i dipendenti per renderli produttivi in mobilità (anche abbracciando la filosofia Bring Your Own Device laddove possibile), dall’allacciamento alla fibra ottica per ridurre i tempi di trasferimento dei file all’installazione di software certificati per elevare il livello di protezione delle informazioni. A questo si aggiungono l’utilità delle tecnologie basate su intelligenza artificiale, machine learning, realtà aumentata e virtuale, robotica, automazione, Internet of Things, Big Data, e-commerce, i sistemi propri dell’Industria 4.0 e molto altro ancora. Non esiste una ricetta universale, ma tanti strumenti diversi e talvolta complementari, che se impiegati nel modo giusto e correttamente pianificato vanno a costituire un concreto valore aggiunto, spianando la strada alla crescita e spalancando le porte a nuove opportunità.

Un’opportunità e un’esigenza ()

Quella che oggi può essere interpretata come un’opportunità da cogliere, domani è destinata a diventare inevitabilmente un’esigenza. Il perché è presto spiegato: se abbracciare l’innovazione significa mettersi nelle condizioni migliori per poter risultare maggiormente competitivi, chi non lo fa al contrario rischia di rimanere escluso da un ineluttabile processo di trasformazione. Si valutino dunque gli investimenti necessari tenendo conto dei benefici ad essi correlati, economici e non solo, anche sul medio o lungo periodo: risparmiare tempo per l’esecuzione di ogni piccola azione quotidiana si traduce in un vantaggio tangibile in termini di produttività, così come la sicurezza dei propri dati e documenti ha un valore non quantificabile.

Non si commetta l’errore di pensare alla Digital Transformation come a un fenomeno riguardante solo ed esclusivamente le nuove realtà come le startup, che spesso per la loro stessa natura già abbracciano il mondo dell’innovazione fin dal momento in cui muovono i primi passi nel mondo imprenditoriale. Anzi, al contrario, a necessitarne sono in primis quelle forme di business che per tradizione hanno ereditato processi che oggigiorno rischiano di rallentarne la crescita o risultare obsoleti. A loro spetta il compito di capire dove e come integrare le potenzialità del digitale, così da mettersi nelle condizioni ideali per compiere un significativo e indispensabile passo in avanti, nel nome della competitività. Si tratta fortunatamente di un cammino che è possibile percorrere non in solitaria, bensì affiancati e supportati da partner competenti, qualificati e certificati, a cui affidarsi per dare nuovo slancio e vitalità al proprio business.

Un processo organico ()

Un altro elemento abilitante per innescare la trasformazione è quello culturale: è necessario entrare nell’ottica del cambiamento, spiegare in modo chiaro ed esaustivo sia ai collaboratori sia ai dipendenti in che modo il digitale può concretamente migliorare il business, vincendo così eventuali e giustificati timori. Bisogna far capire perché andando a modificare prassi talvolta consolidate con il passare del tempo si possano ottenere benefici apprezzabili, in termini economici e non solo, anche per quanto riguarda lo svolgimento dei compiti di ogni giorno ai quali spesso si attribuisce erroneamente poco valore.

Non si esiti a raccogliere feedback di ogni tipo, attribuendo la medesima importanza sia agli entusiasmi di chi è maggiormente propenso ad abbracciare l’innovazione sia alle perplessità o alle incertezze di coloro che invece la guadano con sospetto. La trasparenza e la condivisione devono costituire dunque i pilastri sui quali fondare il proprio futuro. Dev’essere un processo organico, condiviso indifferentemente a tutti i livelli dell’azienda, poiché il successo di ogni impresa scaturisce dalle singole persone che la compongono ancor prima che dagli strumenti impiegati. Sia inoltre ben chiaro come adottare l’innovazione non significhi affatto sminuire o sottrarre importanza al fattore umano, anzi, se fatto nel modo giusto non può che esaltarne il potenziale, innescando dinamiche virtuose, con ovvi benefici per l’intero sistema produttivo. Quella che conduce verso la Digital Transformation è una strada segnata: bisogna percorrerla, favorirla, persino trainarla. Cercare di opporsi strenuamente al cambiamento rimanendo ancorati al passato significa essere poco lungimiranti e non intravederne le opportunità.

Immagine: Olivier Le Moal / iStock