Speciale Disney+

Disney+, lo streaming secondo la Casa di Topolino

Disney+ è la piattaforma streaming della Casa di Topolino, disponibile in Italia dal 24 marzo 2020. È possibile abbonarsi al servizio sborsando 6,99 euro al mese o 69,99 euro all’anno: in questo modo si può avere accesso al catalogo on demand, che spazia tra i contenuti Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. Sottoscrivendo un abbonamento è possibile usufruire del servizio (anche in 4K) fino a quattro utenti contemporaneamente e per ogni account possono essere creati fino a sette profili. Il rapporto qualità/prezzo, dunque, rende la piattaforma estremamente competitiva, merito anche degli originali previsti sin dal lancio e degli show già annunciati per il futuro – come le serie WandaVision, The Falcon and The Winter Soldier e Loki.

Di

Disney+ (o Disney Plus) è il servizio streaming di The Walt Disney Company disponibile dal 24 marzo 2020 in Italia. Rappresenta l’ingresso della major nel settore e lancia un guanto di sfida a Netflix, Amazon Prime Video e altre piattaforme già disponibili sul mercato.

Si tratta di un servizio che spinge indubbiamente l’acceleratore sul fattore nostalgia, proponendo agli abbonati tutti i Classici d’animazione e una serie di contenuti che hanno fatto la storia della Casa di Topolino; ma, al tempo stesso, Disney+ offre nuovi titoli originali e produzioni che potrebbero allettare anche coloro che non sono strettamente legati a Mary Poppins, La bella e la bestia, Frozen e via dicendo. La piattaforma si avvale infatti dei marchi Star Wars, Marvel, National Geographic e Pixar per garantire un catalogo vasto e variegato.

Ma quali sono, precisamente, i contenuti che offre? E quanto costa Disney+? In questo articolo è possibile trovare tutte le risposte.

Cos’è Disney+ ()

Disney+ è la piattaforma streaming per tutti i fan delle produzioni Disney. L’interfaccia è piuttosto simile a quella di Netflix e appare ordinata e pulita: una volta eseguito l’accesso con il proprio account, oltre al carosello principale che mostra i titoli in rilievo, si potranno notare i riquadri che suddividono i contenuti in base al marchio: Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. A ogni modo, vale la pena ricordare che il servizio può contare anche sulle produzioni 21st Century Fox (vista la recente acquisizione). Nella parte in basso, sempre come Netflix, ci sono una serie di sezioni che facilitano la ricerca di film e serie TV, come Originali, Film di animazione, Campioni d’incasso, etc. Inoltre, alcuni titoli sono consigliati in base ai gusti dell’utente, non mancano infatti le sezioni Raccomandati per te e Perché hai guardato [titolo]. Nell’angolo in alto a destra è possibile modificare il proprio profilo o aggiungerne di nuovi, come anche ricevere assistenza. Infine, nella parte superiore è possibile utilizzare diversi pulsanti per accedere immediatamente agli Originali, ai film e alle serie TV, così come a La tua lista (dove aggiungere i propri contenuti preferiti) e alla ricerca rapida.

Catalogo ()

Il catalogo di Disney+ non è ancora incredibilmente ricco, ma gli appassionati ovviamente ci sguazzeranno. Al debutto, la piattaforma vanta almeno 25 serie originali, 500 film, 5000 episodi tratti da Disney Channel, tutte le stagioni de I Simpson e oltre 250 ore di contenuti di National Geographic. Come anticipato, anche Marvel e Lucasfilm fanno parte del marchio Disney: ciò significa che l’abbonamento permette ai fan di vedere tutte le pellicole del MCU, da Captain America a Guardiani della Galassia, passando per Avengers; così come tutti i film ambientati nella “Galassia lontana lontana” di George Lucas, spin-off compresi.

Tanto per citare alcuni degli Originali, anche in Italia gli utenti hanno accesso a: The Mandalorian, prima serie TV live-action di Star Wars scritta e prodotta da Jon Favreau; Lilli e il vagabondo, remake live-action del Classico d’animazione del 1955; High School Musical: The Musical – La serie, show tratto dal franchise di successo; Il Mondo secondo Jeff Goldblum, serie che esplora il meraviglioso e sorprendente mondo degli oggetti a noi più familiari; The Imagineering Story, che racconta la storia degli straordinari creativi che danno vita ai Parchi Disney; Togo, film con Willem Dafoe incentrato sulla corsa al siero con i cani da slitta.

Disney (immagine: Disney).

I fan di Marvel potranno inoltre contare su una serie di show originali che debutteranno nel prossimo futuro. Tra questi si annoverano WandaVision, che vedrà protagonista la coppia Wanda Maximoff e Visione e i loro interpreti originali, gli attori Elizabeth Olsen e Paul Bettany; The Falcon and The Winter Soldier, incentrata sull’insolita accoppiata Falcon/Winter Soldier, sempre interpretati da Anthony Mackie e Sebastian Stan; Loki, serie dedicata a uno dei villain più amati della storia del cinema (di nuovo interpretato da Tom Hiddleston); Hawkeye, con protagonista Occhio di Falco (i cui panni saranno ancora vestiti da Jeremy Renner).

Anche gli appassionati dell’universo Star Wars troveranno pane per i loro denti: non solo per la trilogia originale, quella prequel e quella nuova (a esclusione di Episodio IX, che probabilmente arriverà sulla piattaforma in un secondo momento), ma anche per le serie TV che debutteranno in futuro (oltre alla seconda stagione di The Mandalorian, già confermata). È infatti in produzione uno show su Cassian Andor, dedicato all’omonimo personaggio visto in Rogue One – A Star Wars Story e interpretato da Diego Luna; uno su Obi Wan Kenobi (in pausa produzione), in cui Ewan McGregor tornerà a vestire i panni del potente Jedi; e la settima stagione di Star Wars: The Clone Wars, che si aggiungerà a tutta la serie animata.

Quanto costa ()

Disney+ costa in Italia 6,99 euro al mese o 69,99 euro all’anno. Il servizio streaming offre 4 riproduzioni in contemporanea, visione su 10 dispositivi, 7 profili, 4K Ultra HD, HDR10, Dolby Vision e Dolby Atmos. Ne consegue che il prezzo è assolutamente competitivo: basti pensare che il piano più gettonato di Netflix (2 dispositivi e qualità dei contenuti HD) viene 10,99 euro al mese – dunque il catalogo di Disney+ può essere goduto a circa la metà del costo. La possibilità di usufruire del servizio anche in quattro contemporaneamente, tra l’altro, permette di condividere un account con i familiari (come succede con Netflix).

Sin dal lancio della piattaforma in Italia, è possibile sfruttare una particolare offerta promossa da TIM per ricevere Disney+ a costo ridotto. Nel caso in cui non si fosse ancora clienti dell’operatore telefonico, attivando TIM Super Fibra si avrà Fibra, Modem TIM, TIMVision Plus e Disney+ a 29,90€ al mese per 3 mesi. Scattato il quarto mese, gli utenti pagheranno Disney+ 3 euro al mese, meno quindi che con il classico abbonamento slegato da tutto il resto.

Chi, invece, è già cliente TIM fisso, può attivare l’offerta Mondo Disney+, che include l’abbonamento a TIMVision Plus del valore di 5€ al mese e l’abbonamento a Disney+ del valore di 6,99€ al mese al prezzo promozionale di 0€ per i primi 3 mesi e poi 3€ al mese.

Come abbonarsi ()

Sottoscrivere un abbonamento a Disney+ è semplice e immediato. Basta accedere alla homepage del servizio e premere il pulsante PROVA GRATIS PER 7 GIORNI. È possibile consultare a questo indirizzo la nostra guida per provare gratuitamente Disney+. In questo modo, gli utenti hanno la possibilità di testare la piattaforma gratuitamente per una settimana, dopodiché potranno scegliere se continuare a usufruirne pagando l’abbonamento mensile/annuale o effettuare la disdetta. Anche nel caso in cui si volesse solamente testare il servizio, vale la pena precisare che si richiede comunque un metodo di pagamento valido, come PayPal o carta di credito/debito.

Dispositivi compatibili ()

Ma quali sono i device su cui è possibile vedere i contenuti di Disney+? Per fortuna dei fan della Casa di Topolino, la società ha reso disponibile il servizio su una vasta gamma di dispositivi, da smart TV a console, passando per browser e box televisivi. Di seguito è possibile dare un’occhiata all’elenco completo:

BROWSER

  • Chrome 75 o superiore
  • Edge
  • Firefox 68 o superiore
  • Internet Explorer 11
  • Safari 11 o superiore
  • ChromeOS 79 o successivi

SMARTPHONE e TABLET

  • Android – Versione 5.0 (Lollipop) o superiore
  • Apple iPhone/iPod Touch – Versione iOS 11.0 o successive
  • Apple iPad – Versione iOS/iPadOS 11.0 o successive

CONSOLE

  • PS4 – Tutti i modelli (Pro, Slim, Classica)
  • Xbox One – Tutti i modelli (One, One S, One X)

SMART TV

  • Samsung – TV del 2016 o successive con OS Tizen
  • LG – TV del 2016 o successive con WebOS 3.0 o superiori – ELENCO COMPLETO
  • Android TV – Sony Bravia, Sharp AQUOS e altri modelli con OS Android TV
  • Televisori compatibili con AirPlay 2

AMAZON

  • Fire TV
  • Tablet Fire

ALTRI BOX E CHROMECAST

  • Apple TV
  • Chromecast