Speciale Eolo

Eolo

Eolo, l’internet delle “antennine”

Eolo, da tutti conosciuto come l’internet provider delle “antennine”, non è solamente un’alternativa per le aree d’Italia più remote o lontane dai centri cittadini – dove la tradizionale connessione via cavo (fibra ottica o adsl) fatica ad arrivare – ma grazie ai 100 Mbps di velocità raggiunti dalla sua tecnologia è diventata una soluzione valida per tutti.

Di

Eolo, da tutti conosciuto come l’internet provider delle “antennine”, non è solamente un’alternativa per le aree d’Italia più remote o lontane dai centri cittadini – dove la tradizionale connessione via cavo (fibra ottica o adsl) fatica ad arrivare – ma grazie ai 100 Mbps di velocità raggiunti dalla sua tecnologia è diventata una soluzione valida per tutti.

La storia ()

L’idea di Eolo nasce nell’autunno del 2006 per fornire connettività a banda larga al fondatore, presidente ed amministratore delegato Luca Spada, la cui casa, a pochi chilometri da Varese, non era coperta da servizi ADSL. Il monte Campo dei Fiori, che sovrasta Varese, era il punto ideale per triangolare una connessione wireless, che dalla casa di Luca collegasse il punto più vicino a sud di Varese che disponesse di collegamento in fibra ottica alla rete. Luca installò quella che sarebbe diventata poi la prima BTS della rete Eolo presso il Grande Albergo del Campo dei Fiori, realizzando il primo collegamento a 30 Mb/s in tecnologia Hiperlan2 fra casa sua e la rete di Eolo, utilizzando apparati radio.

Il buon funzionamento del collegamento spinse Luca a consigliare la soluzione anche ai propri vicini, ovviamente anche loro nel medesimo problema di digital divide, per capire se con tale tecnologia fosse possibile realizzare un servizio commerciale come soluzione alternativa all’ADSL. I vicini diventarono così i primi beta tester del futuro servizio Eolo. L’entusiasmo della soluzione portò in breve tempo ad ampliare il numero di apparati installati al Campo dei Fiori, al fine di coprire una porzione maggiore di territorio e a realizzare i primi collegamenti infra-BTS con le nuove stazioni al Sasso di Ferro (VA) e Monte Orsa (VA).

A Gennaio 2007 erano già 15 le BTS attive (tutte installate personalmente da Luca Spada e suoi collaboratori) con circa 100 utenti “amici” in vari comuni digital divisi, che sperimentavano le funzionalità del collegamento. A Febbraio 2007 si conclusero i test del servizio, venne coniato il nome “Eolo” e lanciata l’offerta commerciale.

Il 2008 fu l’anno dell’espansione fuori dalla Lombardia, con l’implementazione delle prime BTS in Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige – seguendo l’arco alpino. A fine 2008 erano 150 le BTS attive, in 4 regioni. Nel corso del 2009 è continuata l’ampia diffusione della rete anche nelle valli alpine secondarie e con le prime BTS in pianura padana, pure essa caratterizzata da tantissime zone in totale digital divide. A fine 2009 erano oltre 300 le BTS attive.

Nel 2010 la rete è stata ulteriormente espansa in Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna e da marzo è iniziata l’implementazione in rete delle BTS in tecnologia 802.16e (WiMAX), che consente di triplicare la capacità di banda delle celle. A fine 2010 erano 500 le BTS attive. Negli anni a venire, la rete Eolo diviene la più estesa in Italia e fra le principali reti wireless fisse al mondo. La rete Eolo copre oltre 5.200 comuni.

Nel 2018 viene lanciata ufficialmente la prima offerta al mondo basata su tecnologia ibrida fibra/radio su frequenza 28 GHz, per portare internet fino a 100 Mbps nei territori della provincia italiana, al di fuori dalle grandi città. Inoltre sono stati stretti importanti accordi con i principali fornitori di servizi digitali, quali DAZN, NOW TV, Amazon Prime, Chili, XBOX.

Nel corso del 2019 verranno lanciati i primi servizi FTTH (100% fibra ottica fino in casa utente) nelle principali città italiane ed è prevista l’espansione della rete radio Eolo anche nelle regioni del Sud e nelle isole (Sardegna, Sicilia).

Oggi i clienti attivi – secondo i dati forniti da Eolo – sono quasi 400.000, con un tasso di crescita di oltre 10.000 nuovi clienti al mese. Eolo dispone di una rete di oltre 10.000 addetti, fra collaboratori, installatori tecnici e partner commerciali sul territorio.

Come funziona ()

Eolo è un servizio per la connessione internet veloce a banda ultra-larga via radio. Attraverso i suoi ripetitori (BTS) sparsi in quasi tutta Italia, Eolo invia il segnale radio all’antennina ricevente (simile ad una normale parabola TV), installata a casa o in ufficio da un tecnico autorizzato.

L’antenna ricevente viene collegata, tramite un singolo cavo Ethernet doppia guaina da esterni, direttamente al PC o ad un router con eventuale funzionalità Wi-Fi. Per un corretto funzionamento, è indispensabile che dal tetto/balcone dell’abitazione vi sia visibilità ottica senza ostacoli (alberi, altre case/palazzi) verso almeno un BTS. A questo link è possibile verificare la copertura semplicemente inserendo il proprio indirizzo.

Eolo è la soluzione ideale per avere internet veloce anche in zone non coperte dai servizi tradizionali quali adsl o fibra.  Per installare Eolo non serve attivare una linea telefonica. 

Installazione antenna ()

Il canone del servizio include l’installazione dell’antenna Eolo in comodato d’uso gratuito, indispensabile per poter usufruire del servizio. L’antenna viene installata da un tecnico certificato Eolo.

E’ fondamentale che l’installatore possa salire sul tetto (sarà quindi indispensabile che l’accesso ad eventuali botole, terrazzi, etc. sia disponibile) e che le chiavi necessarie siano a disposizione. Anche eventuali comunicazioni o permessi da richiedere all’amministratore/condominio dovranno essere gestiti anticipatamente.

L’installazione standard include il montaggio dell’antenna su un palo già esistente sul tetto/balcone e la posa del cavo fino a una lunghezza massima di 20 metri. L’intervento compreso nel prezzo prevede fino a massimo 2 ore di lavoro del tecnico.

E’ possibile che siano necessari interventi non previsti dall’installazione standard, come l’aggiunta di un palo, la sostituzione dello stesso qualora non fosse adeguato, l’aggiunta di metri di cavo, ulteriore manodopera o altri interventi necessari alla buona riuscita dell’installazione. In questo caso tutto ciò che non è previsto dall’installazione standard, verrà illustrato e preventivato dal tecnico certificato, per nome e per conto di Eolo.

La copertura ()

Eolo è disponibile in tutti i Comuni delle regioni del Nord e del Centro Italia, e di recente ha cominciato ad estendere il suo servizio anche nel Sud Italia.

A questo link è possibile verificare la copertura semplicemente inserendo il proprio indirizzo.

Le offerte ()

Sono due le offerte proposte da Eolo: Easy e Super. La prima offre una navigazione senza limiti fino a 30 Mbps, telefonate illimitate gratuite incluse, senza scatto, un router Eolo gratuito e l’installazione dell’antenna inclusa. Il costo? 26.90 euro al mese, per sempre.

L’altra offerta, la Super, permette di navigare senza limiti fino a 100 Mbps, una velocità molto vicina a quella della fibra ottica. Incluso nel pacchetto profilo ottimizzato per lo streaming e il gioco online/multiplayer, telefonate illimitate gratuite incluse, senza scatto, router Eolo, due servizi digitali a scelta in omaggio (Chili, Now Tv per 6 mesi, Amazon Prime per 12 mesi, Xbox Live Gold per 1e mesi) e 6 mesi di DAZN in regalo. Il costo 29.90 euro al mese, per sempre.

Esiste anche la possibilità di attivare un’offerta “condominiale” grazie alla quale i condomini possono condividere la connessione installando una sola antenna per tutto il palazzo.  Siascun condomino potrà agganciarsi alla connessione e resterà libero di scegliere il profilo tariffario più adatto alle sue esigenze.

Missione Comune ()

Progetto molto interessante e che mira a contrastare il fenomeno dello spopolamento dei piccoli comuni attraverso iniziative concrete che valorizzino le realtà dove l’azienda opera da anni, digitalizzandole e rendendole delle piccole “smart cities”.

Stiamo parlando di “Eolo missione comune”, accessibile al link missionecomune.eolo.it dove è possibile consultare l’elenco dei comuni italiani sotto i 5.000 abitanti che, tramite il voto di cittadini e dei simpatizzanti, possono entrare a far parte dei 100 comuni oggetto del progetto e che riceveranno premi tecnologici per connettere e digitalizzare il proprio borgo, per un valore di 1 milione di euro all’anno donato da EOLO (1% del fatturato dell’azienda).

Inoltre dal 1 Maggio, ogni mese i primi 10 comuni in classifica riceveranno premi di ultima generazione per trasformare il proprio comune in una piccola Smart City e salvaguardare il territorio.

La fibra ottica ()

Al momento disponibile solamente nelle città di Varese e Busto Arsizio Eolo lancia la sua prima proposta di fibra ottica appoggiandosi alle infrastrutture di Open Fiber. La rete attualmente ha raggiunto 25.000 unità abitative e sarà allargata per raggiungere molti più utenti all’interno di questi due Comuni.

L’offerta commerciale EOLO Super Fibra prevede l’attivazione di una linea in fibra ottica su tecnologia FTTH con velocità sino a 1 Gbps. Canone di 34,90 euro al mese con incluso il router EOLOrouterEVO che altro non è che il modello AVM Fritzbox 7530. Tuttavia, rispettando la delibera del Modem Libero, gli utenti potranno comunque scegliere di adottare un loro router.