Speciale Netcomm Forum 2018

Netcomm Forum

Netcomm Forum 2018: l’e-commerce come opportunità

La 13esima edizione del Netcomm Forum si tiene a Milano nei giorni del 30 e 31 maggio 2018: si tratta del principale evento italiano incentrato sul tema dell'e-commerce che quest'anno vede la presenza di 169 relatori e 195 espositori pronti ad illustrare le potenzialità del settore a imprese e startup. Sono previsti 12mila partecipanti, due plenarie, 91 workshop e approfondimenti verticali su tematiche chiave per il successo dei commercianti quali Analytics, Export, Logistica, Marketing, Retail Omnichannel, Pagamenti e Tecnologie. Obiettivo dell'iniziativa è quello di aiutare gli operatori a scoprire strumenti e informazioni per essere parte attiva di un processo di trasformazione digitale, inarrestabile, che porti a creare nuove prospettive di business.

Di

[widget_video]

L’e-commerce cresce in Italia e le previsioni indicano che continuerà a farlo ancora per molto tempo: l’evoluzione è rapida e vede le nuove tecnologie che, se ben sfruttate, stanno aprendo nuove e importanti strade non solo alle aziende più grandi ma anche alle startup. Tuttavia, nonostante i trend positivi registrati anno su anno, il settore del commercio elettronico italiano continua a restare un passo indietro rispetto ai maggiori Paesi d’Europa e per sfruttarne bene le potenzialità occorre consapevolezza sulle tecnologie a disposizione, sugli strumenti per espandersi commercialmente, la conoscenza dei trend tecnologici e dei sistemi di pagamento digitale, la possibilità di esportazione dei prodotti e altro ancora.

Proprio queste aree saranno al centro del Netcomm Forum 2018, la nuova edizione del principale evento italiano incentrato sul tema dell’e-commerce. Organizzata dal Consorzio Netcomm, è in programma a Milano il 30 e il 31 maggio per due intense giornate dedicate alle dinamiche e alle tendenze che stanno guidando il digital retail e che favoriscono lo sviluppo di un settore che può dire molto per l’economia del paese.

Ancora una volta, sono in programma approfondimenti, incontri, presentazioni di studi sull’e-commerce, case history di aziende che hanno saputo cogliere le opportunità del commercio digitale e appuntamenti one-to-one, rappresentando un’occasione di conoscenza e aggregazione per la community della filiera digitale.

Il Consorzio del Commercio Digitale italiano ()

Netcomm è il Consorzio del Commercio Digitale italiano che ad oggi riunisce oltre 300 aziende che rappresentano sia società internazionali, che piccole e medie realtà di eccellenza. Nato nel 2005 allo scopo di promuovere lo sviluppo dell’e-commerce e l’evoluzione digitale delle imprese, propone attività e iniziative che hanno l’obiettivo di stimolare la crescita del settore. Tra queste, il Netcomm Forum, arrivato ormai alla sua tredicesima edizione.

Tutto sul Netcomm Forum 2018 ()

La presentazione dell’edizione 2018 va affidata a Roberto Liscia, Presidente Netcomm: «Siamo dentro alla tempesta perfetta dove l’e-commerce ne ha rappresentato la prima fase trasformativa. Il consumatore sta guadagnando consapevolezza e dunque potere, le tecnologie aprono nuove strade e il contesto competitivo diventa più complesso. Solo le aziende smart, e non necessariamente le più grandi, usciranno con successo da questa tempesta». E continua, esplicando lo scopo dell’iniziativa: «Il #NetcommForum ha l’obiettivo di fornire agli operatori del settore tutti gli strumenti e le informazioni utili affinché possano essere parte attiva di un processo di evoluzione digitale inarrestabile che li porterà a creare nuove prospettive per il loro business».

netcomm-forum-2018

La locandina del Netcomm Forum in edizione 2018.

Il Netcomm Forum 2018 intende dunque aiutare imprese già consolidate, startup e imprenditori a gestire con successo la digital transformation e a scoprire soluzioni che, se ben sfruttate, possano costruire una opportunità di crescita, indipendentemente dal settore in cui si opera. Anche quest’anno si prevedono numeri e presenze di grande rilevanza: sono 195 gli sponsor ed espositori confermati, 169 i relatori, 12mila i businessman attesi e l’area espositiva sarà su due piani con una crescita del 23% rispetto allo scorso anno.

Nella due giorni saranno affrontate tematiche chiave per lo sviluppo del commercio elettronico:

  • Analytics. Prospettive e soluzioni in un contesto sempre più guidato dalla misurazione e dall’analisi dei dati
  • Export. Come affrontare i mercati digitali nel mondo: quali strategie, quali approcci operativi, quali elementi di attenzione
  • Legale e fiscale. I principali elementi che incidono sullo sviluppo di un business di e-commerce: tra attuali adempimenti e nuovi scenari ai quali adeguarsi
  • Logistica. La filiera logistica al centro dell’e-commerce: scenario, prospettive e soluzioni dal warehouse management al list mile. Le evoluzioni per gli operatori logistici e i merchant
  • Marketing. Il marketing per le aziende digitali: strategie di advertising, user experience, marketing automation, video commerce ed evoluzioni tecnologiche a supporto degli obiettivi di branding ed engagement
  • Retail omnichannel. La costruzione di un customer journey unificato tra canali digitali e negozi fisici. La prospettiva dei consumatori, i bisogni dei merchant e le soluzioni business. Approcci e metodologie di delivery
  • Pagamenti digitali. Lo scenario dei sistemi di pagamento tra presente e futuro, alla luce delle nuove soluzioni tecnologiche e dei comportamenti dei consumatori. Opportunità e sfide per i merchant e gli attori della filiera dei pagamenti
  • Tecnologie. Blockchain, intelligenza artificiale e le nuove innovazioni tecnologiche che stanno ridisegnando la relazione con il cliente e il modo di fare impresa.

Il programma ()

Dati, tendenze, tecnologie più innovative, i nuovi modelli di business, i driver di sviluppo e le leve su cui scommettere in un mercato in continua trasformazione sono i macro argomenti centrali su cui si basa il Netcomm Forum 2018, la cui plenaria introduttiva vede come protagonista “E-commerce & Next Retail“, per esplicare ai partecipanti come il digitale stia ridefinendo il contesto competitivo del mercato e come si possa abbracciare tale innovazione. Oltre a Liscia, intervengono Roberta Cocco, Assessore Trasformazione Digitale e Servizi Civici del Comune di Milano, Alessandro Perego, Direttore Scientifico degli Osservatori Digital Innovation, Politecnico di Milano, Ryan Maresca di Google, Filippo Rizzante di Reply, Enrico Trovati di Nexi e Milo Maneo di Adidas.

La seconda plenaria, in scena il giorno successivo, pone al centro dell’attenzione l’era del Next Retail e del consumatore unico, spiegando il modo in cui siano i consumatori a guidare la trasformazione digitale, come siano cambiati i canali di relazione con il cliente nell’era dell’online e come le tecnologie stiano accelerando il cambiamento, anticipando i bisogni delle persone. Modera Marc Sondermann, CEO & Editor-in-Chief di Fashion Magazine e intervengono Wijnand Jongen, CEO della Dutch e-commerce association, Vittorio Loreto di Sony, Lin Lin Jackobs della All-China Federation of Industry & Commerce Beauty Culture & Cosmetic Chamber, Myf Ryan di Westfield Europe e Thomas Müller di Accenture.

Il programma comprende inoltre 191 workshop incentrati sulle tematiche Analytics, Export, Logistica, Marketing, Retail Omnichannel, Pagamenti e Tecnologie. Dalla customer experience per incrementare le vendite alla personalizzazione dell’esperienza d’acquisto con le migliori tecniche per ridurre il tasso di abbandono del carrello, dai contenuti al messaggio che colpisce l’utente portandolo all’acquisto, dalla Search Engine Optimization (SEO) al customer care, dalla creazione e gestione di un e-commerce di successo alla digitalizzazione dei pagamenti e molti altri ancora: i temi affrontati toccheranno tutte le aree del commercio digitale, per saperne cogliere tutte le opportunità e far crescere l’impresa.

Dove e quando partecipare ()

Come per le precedenti edizioni, il Netcomm Forum 2018 si svolge presso MiCo (Milano Congressi, Gate 14) in Via Gattamelata 5 a Milano. L’ingresso alla biglietteria è possibile a partire dalle ore 8:30 del 30 maggio, con ingresso a partire dalle ore 9, e si concluderà il 31 maggio nelle ore serali. La scorsa edizione ha visto la presenza di quasi 12mila partecipanti, 170 espositori e 76 workshop, numeri che quest’anno incrementeranno ulteriormente anche alla luce del sempre crescente interesse sul tema del commercio elettronico nel nostro paese.

Per acquistare l’ingresso è possibile effettuare l’iscrizione attraverso l’apposita pagina realizzata da Netcomm, aprendosi dunque a una moltitudine di opportunità per abbracciare con successo la trasformazione digitale.

Lo stato dell’e-commerce in Italia ()

Il mercato dell’e-commerce in Italia è in costante crescita. Rispetto al 2016, infatti, il valore degli acquisti online è salito di ben il 17% raggiungendo i 23,6 miliardi di euro, come rivelato dagli ultimi dati condivisi dall’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm.

Sono stati 22 milioni gli italiani ad aver effettuato almeno un acquisto online, cifra in crescita del 10% rispetto a quanto visto nell’anno precedente, con 16,2 milioni di questi a esser responsabili del ben 93% degli acquisti poiché acquirenti abituali che mediamente spendono all’anno circa 1357 euro a testa online. A trainare il settore soprattutto i Prodotti che pesano per 12,2 miliardi con una crescita del 28%; i Servizi, invece, valgono 11,4 miliardi con una crescita del 7%. Il turismo rimane il settore su cui gli italiani investono maggiormente online, seguito da quello dell’informatica, dell’elettronica di consumo e dell’abbigliamento. Bene l’export dei prodotti, che nel 2017 è valso 3,5 miliardi ovvero il 16% del giro d’affari totale del segmento dell’e-commerce italiano. Ciò significa che le vendite dei negozi online italiani verso gli acquirenti stranieri continuano a rappresentare una considerevole opportunità.

I trend in crescita non sono comunque sufficienti a dichiarare maturo il settore dell’e-commerce in Italia, che rimane sempre indietro ad altri Paesi europei (come Inghilterra, Germania e Francia) soprattutto per via dell’approccio ancora conservativo verso le nuove tecnologie da parte dei commercianti del nostro paese. Ma raggiungere potenziali clienti dislocati in tutto il mondo, non limitandosi più alla vendita dei propri prodotti e servizi a quelle persone che si trovano nelle zone limitrofe all’attività, è oggi divenuto indispensabile per la sopravvivenza dei business di numerosi settori: da moda e abbigliamento, salute e benessere, alimentare ed editoria all’elettronica, turismo, tempo libero e altre ancora, occorre una maggiore consapevolezza di ciò che si ha oggi a disposizione e un maggiore coraggio di porre in essere questa rivoluzione per la propria attività.