novità

admob

La FTC autorizza l’acquisizione di AdMob
Business

La FTC autorizza l’acquisizione di AdMob

La Federal Trade Commission (antitrust USA) ha autorizzato l’acquisizione di AdMob da parte di Google poichè vede in questa pericolosa unione un possibile argine per la crescita incondizionata di Apple nel comparto mobile. Ma la FTC promette sorveglianza

Google: l’antitrust indaga su AdMob
Business

Google: l’antitrust indaga su AdMob

Lo stesso senatore che nel 2008 mandò a monte i piani di partnership tra Google e Yahoo si schiera ora contro i progetti di acquisizione di Google nei confronti di AdMob. Nel frattempo Apple potrebbe svelare il proprio piano iAd

iAd: il mobile advertising targato Apple in arrivo il 7 aprile?
Apple

iAd: il mobile advertising targato Apple in arrivo il 7 aprile?

Le indiscrezioni delle ultime ore vedono Apple impegnata in una nuova sfida: si tratta di iAd, un servizio di mobile advertising, diretto rivale di Google, che potrebbe essere annunciato il prossimo 7 aprile. La decisione di intraprendere la strada degli annunci pubblicitari sembra essere una conseguenza diretta dell’acquisizione, avvenuta qualche mese fa, di Quattro Wireless.E

Boom degli smartphone: +193% in un anno
Google

Boom degli smartphone: +193% in un anno

I dati diffusi da AdMob, società specializzata nell’advertising online destinato al settore mobile e acquisita nel novembre scorso da Google, parlano chiaro: il mercato degli smartphone è in fortissima espansione per quanto riguarda l’utilizzo in Rete, con una crescita pari al 193% rispetto al 2009.Bene anche i cosiddetti mobile Internet devices, ovvero tutti quei dispositivi

AdMob: gli uomini preferiscono Android
Android

AdMob: gli uomini preferiscono Android

Dalle rilevazioni di AdMob emerge una predilezione per i terminali animati da Android da parte degli utenti di sesso maschile. L’iPhone continua comunque a dominare lo scenario, rivelandosi la piattaforma maggiormente feconda sul fronte delle applicazioni

Apple acquista l’advertising Quattro Wireless
Business

Apple acquista l’advertising Quattro Wireless

Apple ha ufficialmente chiuso l’acquisizione delle offerte di advertising della Quattro Wireless. Per 275 milioni di dollari Apple avrebbe infatti fatto proprio uno dei diretti competitor della AdMob acquisita da Google per 750 milioni

iPhone conquista metà del traffico mobile
Android

iPhone conquista metà del traffico mobile

Grazie all’iPhone, nel mese di ottobre Apple ha conquistato il 50% circa del traffico mobile su scala globale. A rivelarlo è un recente rapporto di AdMob, che ha messo anche in evidenza l’avanzata di Android. Cupertino contrasta l’OS con nuovi spot

Google, 750 milioni per far propria AdMob
Business

Google, 750 milioni per far propria AdMob

Google ha stanziato 750 milioni di dollari per far proprio il network AdMob per l’advertising in mobilità. L’operazione è avvenuta in contemporanea alle trattative con Gizmo, definendo così tutto l’interesse che Google ripone oggi nel mobile

iPhone conquista il 69% della navigazione mobile USA
Apple

iPhone conquista il 69% della navigazione mobile USA

AdMob, la società che si occupa di ricerche di mercato sul Web e sui dispositivi mobili, ha rivelato come lo scorso maggio iPhone abbia battuto ogni record, aggiudicandosi il 69% di tutto il traffico Web mobile statunitense.iPhone, quindi, diventa di fatto la device portatile di preferenza per la navigazione Web in mobilità, battendo i principali

iPod Touch: in pochi fanno l’upgrade al firmware 3.0
Apple

iPod Touch: in pochi fanno l’upgrade al firmware 3.0

Il nuovo firmware 3.0 ha portato importanti rivoluzioni per i dispositivi mobili di Cupertino e, come prevedibile, è stato preso d’assalto dagli utenti. Ma mentre l’upgrade per i possessori di iPhone è totalmente gratuito, gli utilizzatori di iPod Touch si sono trovati di fronte ad un aggiornamento a pagamento.AdMob, una società specializzata in ricerche dati

L’iPhone “controlla” il 59% del traffico Internet degli smartphone
Apple

L’iPhone “controlla” il 59% del traffico Internet degli smartphone

Secondo un sondaggio di AdMob, l’iPhone di Apple “occupa” ben il 59% del traffico Internet totale degli smartphone, mentre lo stesso dato, raffrontato all’intero comparto mobile, arriva al 43%.Dati sorprendenti se consideriamo che l’iPhone ha l’8% del mercato totale, ma raggiunge una quota del 35% se si considera il traffico HTML.

Il 50% del traffico mobile USA è iPhone
Apple

Il 50% del traffico mobile USA è iPhone

Stando ad un articolo di InformationWeek, AdMob ritiene che un utente iPhone statunitense passi molto più tempo sul Web di quelli Android, BlackBerry o Windows Mobile.Su un campione di 6.000 siti, il 50% del traffico mobile USA è generato dagli utenti iPhone, mentre a livello mondiale la porzione è saldamente al 33%. E se il

iPhone e iPod touch dominano il traffico Web mobile
Apple

iPhone e iPod touch dominano il traffico Web mobile

Admob, una società specializzata nel controllo del traffico Web, ha dichiarato che iPhone e iPod Touch sono i device più utilizzati dagli utenti per navigare su Internet in mobilità.Attualmente iPhone genera l’11% di tutto il traffico Web effettuato con dispositivi mobili, mentre iPod Touch si attesta al secondo posto con il 7,4%. I dati relativi

Identikit della navigazione mobile
Google

Identikit della navigazione mobile

AdMob è un attore ben conosciuti nel campo del mobile advertising. Le sue analisi e statistiche settoriali destano quindi un certo interesse, come nel caso delle Mobile Metrics, cartina tornasole di alcuni trend del mondo del mobile Web, da leggere assieme ad altri interessanti report come quelli rilasciati da Opera.Disponibili di mese in mese, le

Nuovi competitor nel mobile advertising
Google

Nuovi competitor nel mobile advertising

Parlando di mobile advertising, si nota come negli ultimi mesi l’offerta di servizi in questo campo stia crescendo esponenzialmente, pur continuando ad esistere due ordini di problema che ne bloccano la piena espansione. Il primo risiede nella disomogeneità dei supporti: determinate tipologie di banner pubblicitari sono correttamente visualizzati solo da alcuni browser per piccoli schermi,

Mobile advertising: anche Nokia fa la sua mossa.
Google

Mobile advertising: anche Nokia fa la sua mossa.

Come avevamo visto, date le forti previsioni di sviluppo del mobile advertising, capire e risolvere oggi i limiti di questo settore significa assicurarsi un bel po’ di introiti per il futuro. Ad esempio, consideriamo alcuni problemi legati alla pubblicità nei dispositivi mobili. Pur essendo particolarmente diffusi infatti, i cellulari sono molto eterogenei come caratteristiche hardware