Gli Anonymous gridano vendetta

Una azienda francese registra il logo degli Anonymous, ma la legione non ci sta e promette vendetta con un apposito filmato.

,

Un filmato, un comunicato e una promessa: vendetta. Nel mirino degli Anonymous finisce la francese "Early Flicker", gruppo che produce t-shirt e che nutre l'ambizione di poterne commercializzare una serie con su stampato il logo degli hacktivisti più noti del Web. E per procedere la E-Flickr ha compiuto una mossa estrema: ha registrato il logo degli Anonymous, ponendolo sotto proprietà tutelata.

Ma l'iniziativa non poteva che suonare come provocatoria: gli anonymous hanno immediatamente fatto sapere di essere pronti al contrattacco ed hanno fatto intendere le proprie intenzioni con un filmato ed un annuncio che esplicita la conoscenza già maturata sui responsabili della registrazione.

E la chiosa è quella nota, quella solita, quella che meglio riassume il tutto: "We are anonymous. We are Legion. We do not forgive. We do not forget. Expect us."