Assassin’s Creed IV: Black Flag, dopo gli States i Caraibi

Assassin’s Creed IV: Black Flag è da poco giunto su PS3 e Xbox 360 regalando un’esperienza di gioco simile al passato ma arricchita da nuovi elementi.

,

Dopo aver portato milioni di videogiocatori in Terra Santa durante la terza crociata, nelle bellissime e romantiche città italiane come Firenze e Roma, al tempo dello splendente Rinascimento e negli Stati Uniti all'epoca della Guerra d'Indipendenza, il nuovo capitolo della saga degli assassini, Assassin's Creed IV: Black Flag, cambia ancora contesto storico e ambientale, catapultando i fan della saga sulle isole dei Caraibi nell'età d'oro dei Pirati, durante i primi anni del 18° secolo.

Nonostante il brand di Assassin's Creed inizi ad avere già sei anni, Ubisoft è riuscita a tirare fuori dal cilindro un prodotto davvero fresco e divertente grazie all'azzeccata scelta di puntare forte sulla componente navale, fiore all'occhiello del precedente capitolo, che si intreccia con gli elementi tradizionali della serie in maniera molto equilibrata. Rimane l'annoso problema della semplicità dei combattimenti, inficiati da una marcata prevedibilità dei nemici.