Da oggi, Microsoft SkyDrive diventa OneDrive

La causa persa contro l’operatore BSkyB ha costretto Microsoft a scegliere un nuovo nome per il servizio di cloud storage: non più SkyDrive, ma OneDrive.

,

La causa legale persa contro l'operatore britannico BSkyB ha costretto Microsoft a scegliere un nuovo nome per il proprio servizio di cloud storage: non più SkyDrive, ma OneDrive. Il funzionamento della piattaforma non cambia e i vecchi utenti non devono fare nulla per continuare a utilizzarla, se non aggiornare le applicazioni ufficiali quando richiesto. Per i nuovi iscritti ci sono a disposizione 7 GB di spazio gratuito su cloud (25 GB per gli account già attivi da tempo), ai quali se ne possono aggiungere altri invitando amici oppure utilizzando la funzionalità di upload delle immagini su dispositivi mobile Android, iOS e Windows Phone. Ovviamente non mancano le opzioni a pagamento dedicate ai più esigenti.