e-Dura, una protesi hi-tech per il midollo spinale

Arriva dai laboratori dell’EPFL un progetto potenzialmente rivoluzionario per la cura delle lesioni al midollo spinale: una cyber protesi chiamata e-Dura.

,

Arriva dai laboratori dell'EPFL (Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne) un progetto potenzialmente rivoluzionario per la cura delle lesioni al midollo spinale: si tratta di un impianto flessibile, realizzato in silicone, oro e platino, che può essere impiegato per stimolare le cellule nervose del tessuto danneggiato. In altre parole una "cyber protesi", chiamata e-Dura. Il team di ricercatori ha sperimentato con successo il sistema su topi paralizzati, restituendo loro la mobilità, posizionandolo sotto la parte esterna delle membrane che avvolgono l'encefalo e il midollo spinale. Ovviamente, prima di poter utilizzare una tecnologia di questo tipo sugli esseri umani, saranno necessari numerosi ed approfonditi test.