easyJet userà i droni per la manutenzione

Grazie a Coptercraft, Measurement Solutions e il Bristol Robotics Laboratory, droni modificati rileveranno eventuali danni sugli aerei easyJet.

,

La sicurezza è l’unica cosa sulla quale le compagnie low-cost non possono risparmiare e per questo easyJet ha annunciato il futuro impiego di droni, della realtà aumentata e di apposite app che permettano la rapida identificazione di eventuali danni. La fase di manutenzione della sua flotta, composta da 220 Airbus A319 e A320, richiede attualmente doversi giorni, che aumentano in presenza di eventi a rischio come un fulmine che colpisca l’aereo o ceneri disperse da un vulcano. I droni consentiranno di ridurre la durata delle ispezioni a circa due ore già a partire dall’inizio del 2015.