Google Maps nelle profondità degli oceani

,

Google Maps abbandona temporaneamente le strade di tutto il mondo per scendere nelle profondità degli oceani. È questa la nuova frontiera del servizio di mappatura, che ha portato la tecnologia alla base di Street View nella Grande Barriera Corallina, per consentire agli utenti di esplorare le meraviglie marine stando comodamente seduti di fronte al monitor. Un viaggio alla scoperta dei mondi sommersi, composto da 50.000 scatti realizzati grazie alla fotocamera SVII controllata da un tablet e assemblati in suggestive immagini panoramiche a 360 gradi. Lasciate da parte pinne e boccaglio: oggi per immergersi basta un click.