Ivy Bridge: la potenza del micro (video)

Il video con le principali novità tecniche della terza generazione di processori Core Ivy Bridge: i transistor tri-gate e la produzione a 22 nanometri

,

Ivy Bridge è la nuova piattaforma per computer desktop e portatili conosciuta ufficialmente con il nome "3rd Generation Intel Core" e introdotta il 23 aprile da Intel. Ivy Bridge è, secondo il noto modello di produzione di Intel, una fase "tick" che prevede ogni anno o una nuova microarchitettura (fase tock) o, appunto, un nuovo processo produttivo (fase tick).

Questa fase tick è tuttavia accompagnata, per la prima volta, anche da una parziale modifica della microarchitettura in sé: Intel ha infatti aggiornato la porzione grafica del processore introducendo il nuovo core grafico HD 4000. Il nuovo processo produttivo è in questo caso la produzione di chip a 22 nanometri (Sandy Bridge era a 32 nm) che permette di riempire con più transistor una minore superficie di silicio. Ciò garantisce consumi minori e maggiori performance.

Nei processori Ivy Bridge, dichiara Intel, le prestazioni grafiche sono pressoché raddoppiate grazie all'introduzione della tecnologia 3-D tri-gate transistor. Questa nuove tecnologia, sviluppata da Intel sin dal 2002, consente di aumentare la densità dei transistor aumentando le funzionalità del processore. Nel video i suoi dettagli tecnici.