Nick Mason dei Pink Floyd parla di iTunes

Secondo Nick Mason, batterista dei Pink Floyd, il futuro della musica digitale appartiene ai servizi di streaming come Spotify e non ad iTunes di Apple.

,

La recente evoluzione del mercato musicale, in particolare per quanto riguarda il digitale, ha fatto emergere in modo significativo le piattaforme dedicate allo streaming, talvolta a discapito dei servizi per la vendita dei brani in download. La realtà che più di altre potrebbe risentire di questa tendenza senza alcun dubbio è iTunes. A sostenerlo è Nick Mason, batterista di una delle band più influenti nella storia del rock, i Pink Floyd. Secondo il suo parere, il futuro appartiene a nomi come Spotify e non allo store di Apple, società accusata da Mason di aver innescato e favorito una sorta di "processo di svalutazione" del prodotto musicale.