Nokia si scusa e ci riprova

Nokia si scusa per la gaffe sul video fasullo e rilancia con un nuovo video che racconta i prodigi del nuovo stabilizzatore di ripresa.

,

Un video rilasciato alla vigilia del lancio del Nokia Lumia 920 (e poi riproposto nel corso della presentazione) simulava una ripresa per mezzo della nuova tecnologia di ripresa del dispositivo, lasciando trapelare l'idea per cui tale ripresa fosse stata effettivamente effettuata con il nuovo device. In realtà (con un tonfo ingenuo che si è fatto rumorosissimo) un riflesso nel video mostra chiaramente come le immagini siano state in realtà riprese a bordo di un piccolo furgone bianco usando una videocamera.

Il boomerang è tornato a terra con estremo fragore, imbarazzando Nokia e facendo probabilmente passare qualche ora difficile ai responsabili del filmato.

A distanza di poche ore Nokia si è scusata pubblicamente ed ha sottolineato come nel video non sia mai specificata la fonte della ripresa: si sarebbe soltanto tentato di simulare lo stabilizzatore di immagine previsto all'interno dello smartphone. Mentre molti parlano di truffa, Nokia parla di incomprensione. La verità sta probabilmente nel mezzo, e si chiama ingenuità.

Per riparare all'autorete, Nokia ha però prodotto e diffuso un nuovo filmato, girato in questo caso con un Nokia Lumia 920 e paragonato al video girato con uno smartphone rivale non meglio precisato. La differenza è sostanziale, forse ancor più che non nel video della gaffe.

Il danno di immagine rimane, ma almeno l'errore non va a pregiudicare l'opinione sulla tecnologia: lo sforzo Nokia sull'immagine era e rimane importante e merita di essere valutato sul campo. In bicicletta, magari.

Fonte: Nokia Conversations