Paletta, secchiello e Kinect

Una paletta, un proiettore e Kinect: non serve altro per poter mettere mano ad una mappa con dati altimetrici e giocare con acqua e sabbia.

,

Non serve la spiaggia, non serve il mare e nemmeno un bambino: per giocare con l'acqua, la sabbia e una paletta è sufficiente Kinect. Il progetto è di firma statunitense e prende il nome di "Augmented Reality Sandbox". Strutturalmente altro non è se non una combinazione tra dati altimetrici di una mappa e gli input provenienti dalle mani: il proiettore crea l'immagine, Kinect raccoglie i movimenti e gli algoritmi elaborano il tutto per stabilire quale debba essere la direzione dell'acqua all'interno dei solchi creati sulla superficie. 

Il risultato è di grande effetto e potrà essere sfruttato in realtà museali o scolastiche per la formazione.