Ray Kurzweil parla di uomo e tecnologia nel 2030

Secondo Ray Kurzweil, pioniere nel campo dell’intelligenza artificiale, la tecnologia rivoluzionerà la vita di tutti i giorni, migliorandone la qualità.

,

Entro due decenni avremo nanobot trasportati in tutto il corpo dal sangue, in grado di migliorare il nostro stato di salute e alzare le difese immunitarie quando necessario, il cervello sarà connesso alle piattaforme cloud grazie all'azione di piccolissimi computer sulla neocorteccia e, poco dopo, l'intelligenza artificiale raggiungerà il livello di quella umana. È la previsione formulata da Ray Kurzweil, ritenuto uno di pionieri della IA, che da fine 2012 ricopre il ruolo di Director of Engineering per Google. Secondo il suo punto di vista, la tecnologia è pronta per rivoluzionare la vita di tutti i giorni, migliorandone la qualità.