Spotify, esordio USA per sfidare Apple

Spotify apre oggi negli USA per esportare anche oltre oceano l’offerta di musica online nata in Europa.

,

Una volta tanto la direzione è contraria a quella tradizionale: un servizio nato in Europa sbarca negli Stati Uniti, ove cerca la massa per imporsi su un mercato (quello della musica online) destinato a vivere una forte rivoluzione nei prossimi mesi a seguito delle incalzanti offerte provenienti da Amazon, Google ed Apple. Spotify apre oggi i battenti negli USA con tre proposte: la "free" per un servizio ad-supported, la "unlimited" al prezzo di 4.99 dollari mensili e la "premium" al costo di 10 dollari mensili. Coca Cola, Sprite, Chevrolet, Motorola e Reebok sono i primi partner che accompagneranno l'arrivo degli utenti