The Order: 1886 – Video Recensione

La Londra vittoriana steampunk è una meraviglia per gli occhi, ma nonostante la declinazione cinematografica The Order: 1886 non ci ha del tutto emozionati.

,

The Order: 1886 è l'esclusiva PS4 che ha saputo generare maggior interesse, grazie ad un'atmosfera steampunk affascinante e al miglior comparto tecnico mai visto finora sulla console Sony. La magia però si è spezzata proprio sul più bello, poche settimane prima dell'uscita del gioco nei negozi, quando alcuni filmati trapelati su YouTube hanno mostrato che la durata della campagna era di sole sei ore. Ready at Dawn ha subito smentito tali informazioni, ma si è inevitabilmente alzato un polverone di critiche nei confronti del titolo.

Il gioco è ambientato a Londra nel XIX secolo, nel pieno dell'epoca vittoriana, in una cornice storica alternativa a quella studiata sui libri. Il giocatore veste i panni di Sir Galahad Greyeson, cavaliere di un antico e misterioso Ordine fondato da Re Artù, il cui compito è quello di proteggere la popolazione dalla minaccia dei mezzosangue, esseri umani geneticamente evoluti e dalla forza sovrumana. Il giocatore, nel ruolo del prode Sir Galahad, deve affrontare però due minacce: oltre ai mezzosangue è chiamato a occuparsi anche di un neonato manipolo di ribelli mossi dal malcontento generale che si respira nella bellissima Londra tratteggiata da Ready at Dawn.