The Visual Microphone, il microfono visuale

MIT, Microsoft e Adobe hanno creato un algoritmo in grado di ricostruire il segnale audio generato dalle vibrazioni degli oggetti ripresi in un filmato.

,

Una ricerca condotta in partnership da MIT, Microsoft e Adobe ha portato alla creazione di un algoritmo in grado di ricostruire il segnale audio generato dalle vibrazioni degli oggetti ripresi all'interno di un filmato. Il suo funzionamento si basa sul principio che quando qualcosa viene colpito da un suono inizia a vibrare. Si tratta di movimenti invisibili all'occhio umano, ma che è possibile catturare e analizzare con l'ausilio di videocamere ad alta velocità. Da queste premesse nasce The Visual Microphone, un progetto dalle potenzialità interessanti sia in ambito forense che industriale.